Loading...
Sciroppo, tanta acqua e miele per curare l'influenza nei bambini

Sciroppo, tanta acqua e miele per curare l'influenza nei bambini

I rimedi, le medicine e i consigli per alleviare febbre, tosse e raffreddore di stagione nei più piccoli

Nei bambini l'influenza si manifesta in genere con sintomi simili a quelli degli adulti: febbre, dolori articolari (in particolare alle gambe), mal di testa, raffreddore e tosse. Come tutte le forme febbrili, a volte si accompagna all'acetonemia (nota in gergo con il nome di acetone), che porta nausea e vomito. Che fare?

Le regole generali per l'influenza nei bambini

Ecco piccoli accorgimenti che faranno stare meglio il tuo bambino a ogni età.

  • Fagli bere molta acqua.
  • Umidifica la sua cameretta.
  • Fallo dormire con due cuscini sotto la testa, se lo aiuta a respirare meglio.
  • Anche se non ha appetito, non tenerlo a digiuno: prepara dei cibi leggeri, ricchi di carboidrati e vitamine, come brodi e minestre, ma poveri di proteine e grassi (per evitare l'insorgere dell'acetone). 
  • Non tenerlo troppo vestito: è un errore che fanno in molti, ma per abbassare la febbre devi invece lasciarlo scoperto, in modo da fare andare giù la temperatura corporea. 

Quando ill bambino ha la febbre alta

In genere, è consigliabile somministrare un antipiretico solo se la temperatura supera i 38,5 gradi, ricorrendo al paracetamolo o all'ibuprofene, preferibilmente in gocce o sciroppo: le supposte hanno un effetto imprevedibile (l'assorbimento per via rettale dipende da molti fattori) e vanno usate solo quando il piccolo non riesce ad assumere i farmaci per via orale, per esempio perché ha il vomito. Ai bambini non va dato, invece, l'acido acetilsalicilico (Aspirina) fino ai 12 anni.

Se ha il nasino tappato, niente spray con vasocostrittori sotto i 12 anni. Per farlo respirare bene, fai più volte al giorno la pulizia nasale, che serve anche per prevenire l'accumulo di muco infetto e quindi lo sviluppo di complicazioni batteriche. Puoi usare le fialette di soluzione fisiologica sterile, isotoniche (indicate soprattutto per i neonati) o ipertoniche (adatte per i più grandicelli). Se il piccolo non sa ancora soffiarsi il naso, puoi utilizzare le apposite pompette per aspirare il muco in modo estremamente delicato.

In caso di tosse persistente, prima di ricorrere ai farmaci è fondamentale il consulto del pediatra, perché può essere dovuta all'influenza oppure essere sintomo di asma o allergia ancora non diagnosticati. Ricorda che la maggior parte dei sedativi per la tosse secca non è adatta per i bambini al di sotto dei 12 anni. I mucolitici contro la tosse grassa possono essere dati solo dopo i due anni, ma nei bambini hanno un'efficacia simile a un aerosol con soluzione fisiologica. Contro i dolori articolari e il mal di testa, puoi dare al bambino gli stessi farmaci indicati per la febbre: paracetamolo o ibuprofene, mai acido acetilsalicilico sotto i 12 anni.

Le terapie dolci 

Se vuoi evitare i medicinali, puoi cercare di alleviare il mal di testa con un panno freddo poggiato per qualche minuto sulle tempie, mentre per i dolori alle gambe puoi ricorrere alla borsa dell'acqua calda (se la febbre non è alta). La propoli e il miele possono essere presi dai bambini con più di 12 mesi, ma è sempre opportuno farsi consigliare dal pediatra.

Fonte: ok salute www.ok-salute.it/diagnosi-e-cure/12_a_influenza-bambini.shtml

Leggi altri articoli con gli stessi TAG
febbreinfluenzapediatria

Newsletter

Inserisci la tua mail per rimanere sempre aggiornato sulle utlime novità, webinar e iniziative di Medicina Moderna
Top