Loading...
Diabete, due molecole per curarlo

Diabete, due molecole per curarlo

Il controllo delle due molecole IP3 e calcineurina potrebbe rappresentare la base per una nuova terapia in grado di controllare il livello di glucosio nel sangue.

Una nuova possibile terapia per il diabete di tipo 2 è allo studio di alcuni ricercatori americani. Un team del Salk Institute for Biological Studies di San Diego ha fatto luce sui meccanismi legati alla presenza di due molecole che regolerebbero la produzione di glucosio nel fegato.

Il controllo delle due molecole – IP3 e calcineurina – potrebbe rappresentare la base per una nuova terapia atta a controllare il livello di glucosio nel sangue. Uno degli autori dello studio, Marc Montminy del Clayton Foundation Laboratories for Peptide Biology – laboratorio all'interno del Salk Institute – afferma: “i primi esperimenti hanno dato risultati promettenti. Abbiamo scoperto che due recettori sulla superficie delle cellule, IP3 e calcineurina, presenti in quantità superiori nel fegato dei pazienti diabetici, interagiscono con il glucagone, responsabile dell'aumento di glucosio nel sangue''.

I ricercatori californiani sono ora alle prese con i due recettori per mettere a punto un trattamento specifico per il diabete di tipo 2. Pochi giorni fa una ricerca apparsa sul British Medical Journal ha suggerito un legame fra consumo di riso bianco e insorgenza di questa forma di diabete. La ricerca ha coinvolto un numero molto alto di persone, circa 350 mila, seguite lungo un arco di tempo che andava dai 4 ai 22 anni. Ulteriori approfondimenti potrebbero aggiungere questo agli altri fattori di rischio già riconosciuti, in particolare obesità e scarsa attività fisica.

Leggi altri articoli con gli stessi TAG
alimentazionediabetefegatoobesità

Newsletter

Inserisci la tua mail per rimanere sempre aggiornato sulle utlime novità, webinar e iniziative di Medicina Moderna
Top