Loading...
Dott.
Dott. Carlo Perissinotto
Dott. Carlo Perissinotto
Dott.

Carlo Perissinotto

Riabilitazione Neurosensoriale

Richiedi una visita in studio presso l'ambulatorio a te più comodo
Richiedi una visita
Scrivi allo specialista

Curriculum

Formazione universitaria Si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Padova, e ha conseguito l’abilitazione alla professione medica presso la stessa università.

Posizione ricoperta Esercita la professione dal 1980. 

Ambito di ricerca e approfondimento Gli studi di approfondimento sono iniziati quando si accorse che limitandosi a sistemare l’occlusione dentale (masticazione), alcuni pazienti continuavano a soffrire degli stessi disturbi. Nel 1996 ha iniziato a lavorare fianco a fianco con fisiatri, fisioterapisti, insegnanti, logopedisti, oculisti, omeopati, ortopedici, ortottisti, osteopati, otorino-laringoiatri, podologi, psico-motricisti, rieducatori della scrittura, tecnici ortopedici. Questo gli ha permesso di avere conoscenze professionali trasversali che sono alla base del successo delle terapie attuate.
Le alterate percezioni (visiva, uditiva ecc.) sono alla base della dislessia, dei DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) e in buona parte anche delle sindromi ADHD (disturbi da iperattività e disattenzione). Questa percezione alterata è conseguenza della Sindrome da Deficit Propriocettivo (SDP).
Ha messo in correlazione i problemi dentali, muscolari, oculomotori e li ha legati alla postura. Questo gli ha permesso, grazie a un approccio multidisciplinare, di risolvere dolori posturali, cervicali e cefalee attraverso la riabilitazione attiva del paziente e senza impiego di farmaci.
Alla base di questo ci sono gli studi del Prof. Henrique Martins da Cunha e del Prof. Orlando Alves da Silva.

Si occupa di sindrome da deficit propriocettivo (SDP), DSA (disturbi specifici dell'apprendimento) e ADHD (iperattività), dislessia, discalculia, disortografia.

Per saperne di più su dislessia e dispercezione visita il sito  www.dislessia.tv.

Richiedi una visita in studio

Cercheremo la disponibilità più vicina alle tue preferenze, potrebbero venirti proposte delle alternative
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto.

Ultimo articolo pubblicato

Dislessia, DSA e qualità uditiva: cosa li accomuna?

Quando la nitidezza dell’udito è precaria, l’alunno può avere difficoltà nella comprensione. Se queste difficoltà non vengono subito evidenziate è perché il bambino riesce a compensare bene il deficit uditivo con uno sforzo intellettivo, che però gli toglierà energie in altri ambiti. Alcuni pazienti o genitori riferiscono che il bambino: • Ha iniziato a parlare in ritardo rispetto ai coetanei; • NON ascolta volentieri...

Quando la nitidezza dell’udito è precaria, l’alunno può avere difficoltà nella comprensione. Se queste difficoltà...

Dott. Carlo Perissinotto, 28 Luglio 2021

Invia un messaggio allo specialista

Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto.
Top