Loading...
MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Disturbi   Ginecologia-ostetricia e urologia   Medicina e Chirurgia   Salute e benessere  

Perdite di urina post parto: che fare?

Dott. Rosario Pignalosa - Ginecologia e Ostetricia
Dott. Rosario PIGNALOSA
 21 Agosto 2021

perdite-di-urina-post-parto

Durante la gravidanza il corpo della donna subisce molti cambiamenti. La zona pelvica, in particolare, è sottoposta a diverse sollecitazioni

I muscoli del pavimento pelvico possono perdere la loro elasticità e causare possibili perdite di urina.

 

Dottore, cosa succede nel corso della gravidanza e del parto?

Lo stiramento delle fasce connettivali che sorreggono l’utero e le sollecitazioni meccaniche a cui vengono sottoposti i muscoli del pavimento pelvico e la vescica durante la gravidanza, travaglio e parto, possono causare delle lacerazioni dei tessuti di sostegno e denervazioni temporanee che a loro volta predispongono a piccole perdite di urina dopo il parto, ma anche a lievi prolassi dell’utero e delle pareti vaginali.

Quali possono essere le cause?

La macrosomia fetale, cioè il peso del bambino alla nascita superiore ai 4 kg, i travagli eccessivamente lunghi e difficoltosi, ma soprattutto una cattiva qualità del tessuto connettivo sono i principali fattori favorenti. Tuttavia, un ruolo non trascurabile può averlo anche una inadeguata preparazione del perineo al parto.

Cosa si può fare per ovviare a questi problemi?

La prevenzione dovrebbe iniziare già nel corso della gravidanza, dando alla donna alcune informazioni sulle modificazioni anatomiche e biologiche che avverranno in questa fase della vita. Fondamentale è la presa di coscienza della muscolatura del pavimento pelvico ed alcuni esercizi di rilassamento muscolare. Altrettanto importante, nel dopo parto, è la corretta igiene al fine di favorire la guarigione di eventuali lacerazione o ferite da parto. Piccole perdite di urina con lo starnuto o colpo di tosse saranno comunque sempre possibili.

C’è da preoccuparsi?

No, questo non deve preoccupare la donna e neppure essere la causa di modificazioni della propria sessualità: il ripristino della normale funzionalità muscolare sarà graduale con il completamento dei processi di cicatrizzazione e con la ripresa dei rapporti sessuali. In una minoranza di donne sarà necessaria una rieducazione perineale, che consisterà in una serie di tecniche riabilitative basate soprattutto sulla chinesiterapia e l’esecuzione degli esercizi di Kegel, con lo scopo di migliorare la percezione della sensibilità perineale, il tono e la contrattilità dei muscoli del pavimento pelvico.

Occorre ricorrere alla chirurgia?

Solo in una piccola minoranza di donne sarà proponibile il ricorso ad una chirurgia ginecologica, cosiddetta mininvasiva, che consisterà nel posizionare un sottile patch di tessuto sintetico sotto l’uretra. Si tratta di un intervento di 20 minuti circa che può essere eseguito in anestesia locale.

Si possono prevenire eventuali perdite di urina eseguendo esercizi dedicati durante la gravidanza e nel post parto.

Social
Dott. Rosario Pignalosa - Ginecologia e Ostetricia
Hai bisogno di un consulto in
Ginecologia
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Rosario PIGNALOSA    
Altro dal blog
Un problema che colpisce prevalentemente le donne, ma non solo, è che causa diversi imbarazzi. Ma la soluzione esiste
L'incontinenza post partum è una conseguenza non rara dello stress causato dal parto. Il laser intimo ristabilisce la normalità.
Disturbi di natura urologica e ginecologica sembrano non essere associabili ma, al contrario, una soluzione comune può essere individuata.
Dal 14 al 17 luglio, giornate della sensibilizzazione sull'incontinenza urinaria femminile grazie agli specialisti ginecologi del Centro di medicina.
Lo stato di salute della bocca della futura mamma peggiora durante la gravidanza
Si può contenere l’aumento eccessivo di peso già durante la gravidanza seguendo alcuni semplici accorgimenti
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
medicina-moderna42-estate2021
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico