Loading...
MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Bellezza   Chirurgia Estetica   Chirurgia generale-chirurgia plastica   Salute e benessere   Tecnologia  

Palpebre cadenti e borse sotto gli occhi? La blefaroplastica è la soluzione!

Dott. Alessandro Gatti - Chirurgo Estetico a Verona
Dott. Alessandro GATTI
 19 Luglio 2020

Palpebre cadenti e borse sotto gli occhi? La blefaroplastica è la soluzione! - Dott. Alessandro Gatti

L’intervento chirurgico permette allo sguardo di acquisire la freschezza perduta, donando maggiore armoniosità al viso

La blefaroplastica chirurgica è l’intervento che ha lo scopo di “ripulire” la regione periorbitaria dalla cute in eccesso e dalle pseudo ernie adipose, chiamate comunemente “borse”.

Dottore, come viene svolto l’intervento?
Si esegue in anestesia locale associata ad una leggera sedazione. Non prevede degenza, ma solo 3 o 4 ore di permanenza in clinica, consentendo il ritorno alla vita sociale dopo 8-10 giorni.

Bisogna operare contemporaneamente sia le palpebre superiori che inferiori?
Non necessariamente, anche se nella maggior parte dei casi si preferisce eseguirlo sia sopra che sotto in un’unica opera- zione, ottenendo un risultato migliore.

Come viene valutato l’intervento di blefaroplastica?
Dobbiamo cercare di immaginare l’evoluzione nel tempo della regione degli occhi e coglierne gli effetti dell’invecchiamento. A partire dai 25 anni, prima poco a poco poi sempre più velocemente in relazione anche alle prerogative genetiche, la cute ed il muscolo che attornia l’occhio e strizza le palpebre cominciano ad allungarsi e dilatarsi perdendo la loro forza elastica, determinando quindi una sorta di tenda superiore che scende sopra l’occhio ed un rilassamento della palpebra inferiore che scende spiegazzandosi. A ciò si aggiungono le cosiddette borse che deformano ulteriormente la forma delle palpebre e tendono a rimpicciolire l’occhio. Da ciò si intuisce facilmente come l’intervento di blefaroplastica debba rivedere e armonizzare le strutture palpebrali correggendone gli eccessi e le anomalie creatisi nel tempo, riconducendo il tutto ad una forma che assomigli alle condizioni iniziali.
Diventa quindi importantissimo rimuovere la giusta quantità di pelle sia superiormente, dove solitamente è maggiore, che inferiormente, anche se in misura minore, rimodellare il muscolo superiormente togliendone una strisciolina, sospendere o meglio sollevare e fissare più in alto quello inferiore, in modo da renderlo più stabile negli anni. A tutto ciò ovviamente si aggiunge l’asportazione delle borse, solitamente due nella palpebra superiore e tre nell’inferiore.


Quanto tempo è necessario per la guarigione delle cicatrici?
Le cicatrici sono poco visibili dopo i primi 2-3mesi. Nel caso si debbano rimuovere solo le borse inferiori senza correggere muscolo e cute, si può optare per la tecnica transcongiuntivale, che prevede l’incisione interna nella palpebra inferiore senza rimodernamento di pelle e muscolo. A mio avviso sarebbe infatti assurdo eseguire un’incisione interna per togliere l’eccesso adiposo ed una esterna per rimodellare la pelle. Nel 95% degli interventi, infatti, si utilizza la tecnica classica, mentre solo nel rimanente 5% si impiega la transcongiuntivale.
 

La blefaroplastica è il compendio necessario nel lifting del volto per il raggiungimento di un risultato armonico nella sua completezza.

Social
Dott. Alessandro Gatti - Chirurgo Estetico a Verona
Hai bisogno di un consulto in
Chirurgia Plastica
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Alessandro GATTI    
Altro dal blog
Uno sguardo migliorato ma anche la soluzione a problemi di vista causati dal calo palpebrale.
Un'espressione appesantita e triste rende il volto meno giovanile. Per ridare luminosità allo sguardo, si può ricorrere alla blefaroplastica.
La blefaroplastica diventa una scelta consigliata quando oltre all'aspetto estetico, la palpebra cadente diventa un problema per la qualità della vista.
Sale la domanda per la correzione della pesantezza palpebrale, palpebre cadenti, borse agli occhi, occhiaie.
Una tecnica innovativa che permette di evitare punti di sutura e il rischio di recidive nel corso degli anni.
Il facelift è il modo più duraturo ed efficace di ringiovanire il volto mantenendone la fisionomia e l'espressività.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
MEDICINA MODERNA N° 39 | AUTUNNO 2020
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico