Loading...
MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Bellezza   Chirurgia Estetica   Salute e benessere  

Covid-19: come ha cambiato la chirurgia estetica?

Dott.ssa Ute Bauer - Chirurgo Plastico ed Estetico a Padova
Dott.ssa Ute BAUER
 23 Gennaio 2021

Covid-19: come ha cambiato la chirurgia estetica? - Dott.ssa Ute Bauer

Il coronavirus fa ormai parte della nostra quotidianità, avendo modificato le nostre abitudini. Non fa eccezione neppure la chirurgia

Il diffondersi della pandemia da Coronavirus degli scorsi mesi ha costretto ognuno di noi ad adottare delle nuove abitudini, dovendo osservare scrupolosamente le linee guida stabilite. Anche il settore medico è stato fortemente influenzato dal virus, con l’interruzione di tutti quegli interventi considerati non urgenti.

Dottoressa, quali ripercussioni ha avuto il Coronavirus sull’attività di chirurgia estetica?

Ha avuto un impatto importante anche sul nostro settore. Durante il lockdown è stata fortemente sconsigliata, per non dire vietata, l’attività anche da parte della nostra società di chirurgia plastica, la SICPRE. Siamo attualmente in attesa di chiare linee guida, e continuiamo a seguire le raccomandazioni di sicurezza per i pazienti in attesa.

Quali sono le conseguenze di questo stop?
Essendo ridotte le attività anche nelle strutture pubbliche, conosciamo tutti le conseguenze di lunghe liste di attesa per visite ed esami, che non devono però coinvolgere i pazienti oncologici.

Come ha riorganizzato il suo lavoro?
Mi sono concentrata sulla dermatochirurgia oncologica, eseguita con tutte le cautele raccomandate. Ho avuto la bella esperienza di un’ottima collaborazione con colleghi dermatologi e medici di famiglia, che non hanno mai dimenticato l’importanza di essere celeri ad organizzare interventi chirurgici ed esami istologici in casi sospetti di patologie tumorali. Inoltre, abbiamo curato ferite croniche, decubiti, infezioni cutanee prolungate dalle inattività e dalla paura dei pazienti di avvicinarsi a cure mediche.

Cos’è richiesto oggi per l’esecuzione di un’operazione?
Occorre effettuare tamponi pre operatori il giorno prima dell’intervento, insieme ovviamente a tutti gli esami necessari per un’operazione. In questo modo, e con tutte le dovute precauzioni, possiamo riavvicinarci ad una lenta ripresa delle attività estetiche sperando di non ricadere in una seconda ripresa del virus, per cui è richiesta la coscienza di tutti.


Nel caso invece di una visita o consulto, come deve comportarsi il paziente?
Come per tutti gli spazi chiusi, per accedere nello studio rimane l’obbligo della mascherina, disinfettare le mani e misurare la temperatura. Gli appuntamenti sono più distanziati tra loro in modo da non avere la sala d’attesa piena. I trattamenti di medicina estetica vanno prenotati con anticipo, visto che sono da ripetere con una certa regolarità. Per quanto riguarda gli interventi ambulatoriali, sono da programmare con sicurezza, e dopo ogni intervento è necessaria la disinfezione dell’ambiente.

Qual è il trattamento più richiesto post lockdown?
La richiesta maggiore è per il trattamento con la tossina botulinica, visto che sono gli occhi la zona più guardata indossando la mascherina.

Social
Altro dal blog
Aumentata del 30% anche la richiesta di test sierologici anticorpi neutralizzanti del 30%
3 incontri serali all’Auditorium delle Prealpi di Tarzo nel rispetto delle norme anti Covid-19
Il Centro di medicina continuerà ad effettuare tamponi
Le malattie respiratorie sono spesso sottovalutate e le persone continuano ad esporsi ai fattori di rischio, o non seguono le terapie consigliate dallo specialista, ritardando la guarigione ed esponendosi a ricadute
Spesso la richiesta di interventi estetici nascondono motivazioni che riguardano la sfera psicologica della persona
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
medicina-moderna42-estate2021
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico