Loading...
MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Ginecologia-ostetricia e urologia   Salute e benessere  

FECONDAZIONE ETEROLOGA

LE INDICAZIONI PER RICEVERE LA DONAZIONE DEI GAMETI


Le associazioni organizzatrici Hera Onlus di Catania e SOS Infertilità Onlus di Milano hanno elaborato importanti criteri relativi alle coppie riceventi la donazione dei gameti:

·         I pazienti che ricorrono alla donazione dei gameti non possono scegliere in alcun modo il donatore; si tiene conto solo delle caratteristiche di razza dei pazienti

·         I pazienti che ricevono la donazione dei gameti verranno indicati da una condizione di mancanza di gameti propri o da condizioni genetiche dei propri gameti che mettono a rischio la salute del nascituro

·         Sono compresi fra i riceventi la donazione dei gameti tutti i pazienti oncologici che sottoponendosi a terapie antitumorali hanno perso la capacità riproduttiva, se non hanno preventivamente crioconservato i propri gameti. L’azione dei farmaci contro il cancro danneggia, il più delle volte in maniera irreversibile, la produzione dei gameti di questi pazienti. Ricorrere alla donazione dei gameti in questi casi rappresenta l’unica possibilità per avere un figlio ·         Sono candidate a ricevere la donazione tutte le coppie in cui le donne presentano una condizione di menopausa precoce

·         Sono candidate a ricevere la donazione di gameti tutte le coppie che per motivi genetici o malattie di altra origine non riescono a produrre embrioni sani, oppure presentano patologie che causano una riduzione nel numero e nella qualità dei gameti (es. endometriosi), esponendosi ad uno stato di infertilità con aborti ripetuti o alla sterilità assoluta

·         La donna ricevente non deve avere superato la soglia di 50 anni, che segna mediamente l’ingresso in menopausa. Ciò è coerente con l’art. 5 della legge 40/2004, nel quale si stabilisce che possono accedere alla procreazione medicalmente assistita coppie maggiorenni di sesso diverso, coniugate o conviventi, in età potenzialmente fertile.  

Si tratta – come sottolinea Rossella Bartolucci, presidente di SOS Infertilità – di regole e normative ormai consolidate in altre legislazioni. L’applicazione di tali criteri consentirà anche in Italia di procedere alla fecondazione eterologa con efficace sicurezza e con ogni garanzia di tutela, superando le obiezioni di carattere giudirico-bioetico e rendendo pienamente effettivo il diritto alla genitorialità”.

Social
Altro dal blog
L'impianto di blastocisti, ossia embrioni in avanzato stadio di sviluppo, è un buon modo per aumentare probabilità di gravidanza e ridurre tasso di gemellarità.
LO HA STABILITO LA CORTE COSTITUZIONALE
Le analisi del sangue e un esame non invasivo come la sonosalpingografia consentono di ricostruire un quadro completo della situazione di eventuale infertilità.
Si può contenere l’aumento eccessivo di peso già durante la gravidanza seguendo alcuni semplici accorgimenti
Durante la gravidanza il corpo della donna subisce molti cambiamenti. La zona pelvica, in particolare, è sottoposta a diverse sollecitazioni
Quello “strano gonfiore” addominale che non sparisce neppure con dieta e attività fisica
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
medicina-moderna42-estate2021
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico