MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Reumatologia   Salute e benessere  

FIBROMIALGIA

Dott. Giuseppe Amato
Dott. Giuseppe AMATO
 11 Gennaio 2012

UNA DIAGNOSI DIFFICILE


Con il termine di fibromialgia si indica comunemente  una forma  di dolore muscoloscheletrico diffuso che origina nei muscoli e nelle strutture connettivali associata ad un corteo sintomatologico  talmente vario che sarebbe più corretto parlare di sindrome fibromialgica. Alcuni autori distinguono una FM primaria ed una secondaria associata cioè ad altre patologie. La diagnosi, per la verità non facile, di tale sindrome viene fatta quindi più per esclusione che per altro e si basa sulla sintomatologia riferita dal paziente e sulla assenza di alterazioni degli esami strumentali e di laboratorio. A tale difficoltà diagnostica concorre, oltre la già citata mancanza di reperti obbiettivi, l’aspetto della  persona che appare del tutto sana tanto che da alcuni è stata definita “invisibile” la malattia e “malati immaginari” i pazienti che ne soffrono. I sintomi come già detto sono prevalentemente soggettivi, cioè riferiti dal paziente, e non obbiettivi, cioè rilevabili dal medico, e sono: dolore diffuso in tutto il corpo, rigidità muscolare dovuta alla tensione dei muscoli ed un continuo senso di stanchezza e di affaticamento anche per sforzi minimi. Tale sintomatologia può variare durante la giornata in relazione alla attività svolta, allo stress, alle variazioni climatiche, alle variazioni ormonali Ai sintomi suddetti si associa poi un vasto corteo sintomatologico a carico di vari organi od apparati fra i quali: disturbi del sonno, mal di testa con i caratteri della cefalea nucale muscolo/tensiva o della emicrania, turbe della sensibilità e della temperatura corporea  con formicolii agli arti o a metà corpo, fischi alle orecchie, vertigini, turbe dell’equilibrio con senso si instabilità e sbandamento, deficit visivi, disturbi gastro-intestinali, disturbi dell’apparato genitourinario. All’esame obiettivo il dato più rilevante è la presenza di tender points cioè di punti dolenti alla digitopressione in varie sedi mentre tutti le indagini laboratoristiche e strumentali sono assolutamente normali:esistono mappe precise per la ricerca dei tender points e diventa significativa la presenza di almeni11 tender su 18 proposti. Tutto quanto sopra e  il frequente insuccesso di tante visite ed indagini,  di numerose terapie e talora anche di interventi chirurgici inducono inevitabilmente nel paziente uno stato di ansia/depressione instaurandosi così un circolo vizioso ben noto a chi si occupa di dolore cronico con un meccanismo conseguente di causa effetto.

 

 

Social
Altro dal blog
Curando le alterazioni nell’organismo anche attraverso lo stile di vita.
Diversi meccanismi di trasmissione del dolore sono responsabili di sofferenze maggiori in un sesso rispetto all'altro, ora ci sono le prove.
INTERVIENE IL NOSTRO SPECIALISTA GIANNIANTONIO CASSISI
INTERVIENE IL NOSTRO SPECIALISTA GIANNIANTONIO CASSISI
Vantaggi e limiti di questo prezioso strumento al servizio dello Specialista.
In Italia oltre il 10% dei pazienti affetti da tale patologia è parzialmente limitato nell’attività professionale e nel tempo libero, e il 4% è affetto da disabilità completa.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
MEDICINA MODERNA N° 35 | ESTATE 2019 Antonio Cairoli
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico