Loading...
MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Medicina generale   Salute e benessere  

IL PRIMO IMPIANTO DI UN CRANIO STAMPATO IN 3D

ESEGUITO IN OLANDA


Una donna olandese di 22 anni è stata recentemente sottoposta a un singolare trapianto: la parte superiore della sua calotta cranica, gravemente danneggiata da una rara malattia,  è stata sostituita con un osso artificale in materiale sintetico stampato in 3D. 

Una donna olandese di 22 anni è stata recentemente sottoposta a un singolare trapianto: la parte superiore della sua calotta cranica, gravemente danneggiata da una rara malattia,  è stata sostituita con un osso artificale in materiale sintetico stampato in 3D. 

Ossa su misura L’avveniristico intervento, durato ben 23 ore, è stato condotto da Bon Veweij presso lo University Medical Centre di Utrecht, in Olanda. La giovane paziente soffriva di una malattia che aveva aumentato da 1,5 a 5 centimetri lo spessore del suo osso cranico, provocandole fortissime emicranie, seri disturbi alla vista e, soprattutto, un’aspettativa di vita di pochi anni. La parte di osso che è stata sostituita è stata realizzata su misura per la donna utilizzando una non meglio specificata resina plastica particolarmente resistente e durevole.

Immediatamente dopo l’operazione la ragazza ha recuperato completamente la vista e non ha più avuto alcun tipo di sintomo. A tre mesi dall’intervento, secondo quando riportato dal medico, conduce una vita assolutamente normale ed è tornata al lavoro. Nessun grave problema nemmeno dal punto di vista estetico: in una nota ufficiale rilasciata dall’ospedale si legge che l’impianto è praticamente invisibile. Teste nuove Questa tecnica, che era già stata utilizzata in passato ma non su porzioni di tessuto così vaste, apre la strada a nuove prospettive chirurgiche per la cura di pazienti rimasti vittime di gravi incidenti o colpiti da tumore. Ciò che non è ancora chiaro è se, in futuro, l’impianto dovrà essere sostituito con uno nuovo.

 

©focus

Social
Altro dal blog
Analizziamo le caratteristiche dei diversi materiali che compongono le protesi
L’impianto di una protesi peniena consente riabilitazione sessuale del paziente affetto da disfunzione erettile grave nei casi non responsivi alla terapia orale e locale.
L'équipe di medicina fisica e riabilitazione a Casa di Cura Villa Maria è preparato alla gestione di pazienti con amputazione sia dal punto di vista fisico-riabilitativo che psicologico.
Chi desidera sottoporsi al rimodellamento del seno ha spesso dei dubbi in merito alla sicurezza delle protesi e alla polizza di garanzia a vita.
Una stampante 3D che non replica sono la forma, ma anche la consistenza dei diversi tessuti umani
E' SERVITO COME BANCO DI PROVA PER L'OPERAZIONE
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
Rosanna Banfi
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico