Loading...
MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Oculistica   Salute e benessere  

La maculopatia legata all’età: cause, sintomi e possibili trattamenti

Dott. Federico Forattini - Specialista in Oculistica
Dott. Federico FORATTINI
 02 Maggio 2021

La maculopatia legata all’età: cause, sintomi e possibili trattamenti

La maculopatia senile (AMD: age-related macular degeneration) costituisce una delle malattie oculari più frequentemente invalidanti e maggiormente impegnative da trattare.

La diagnosi precoce, la precisa differenziazione tra le varie forme con l’utilizzo di tomografi oculari di ultima generazione, la disponibilità e la tempestiva somministrazione dell’eventuale terapia intravitreale sono fondamentali per il trattamento della macula senile.

 

Dottore, potrebbe spiegarci cos’è la macula?

La macula rappresenta il centro della retina, e dalla sua integrità dipende la percezione dei dettagli e dei particolari dell’immagine. Con l’innalzamento della vita media, abbiamo registrato anche un notevole aumento delle patologie che interessano questa delicatissima parte dell’occhio.

Quali sono i sintomi?

Sono quelli di un decadimento della qualità visiva, spesso accompagnato dalla deformazione delle linee e dei profili retti (metamorfopsie), che compromettono in modo importante la qualità della vita di chi ne è colpito. Tali sintomi possono essere presenti anche in altre malattie oculari (ad es. cataratta, retinopatia diabetica, patologie dell’interfaccia vitreo-retinica). Con la maculopatia senile possono coesistere anche altre patologie oculari, indipendenti da essa.

Come avviene la diagnosi?

La diagnosi corretta richiede una visita specialistica oculistica che inquadri la situazione e distingua le forme in cui l’abbassamento visivo dipenda da altre cause da quelle in cui esso sia conseguente ad una maculopatia senile.

Esistono diverse forme di maculopatia senile?

Sì, ed ognuna richiede un approccio terapeutico specifico. È quindi opportuno eseguire una diagnostica retinica di secondo livello, attraverso un esame tomografico (OCT), angiotomografico (AOCT), fluorangiografico (FAG) ed indocianinografico (ICG). Sempre più spesso quindi, se sussiste un’ipotesi diagnostica di maculopatia senile, l’oculista andrà a richiedere questi esami per una precisazione del tipo di maculopatia ed una terapia appropriata.

Quali sono le sue cause?

Le cellule che costituiscono la macula supportano un carico funzionale elevatissimo, che deve essere sostenuto da processi cellulari e da una microcircolazione molto efficienti; quando ciò viene meno, si assiste ad un accumulo di materiale espulso dalle cellule in agglomerati chiamati drusen. Possiamo avere forme con prevalente aspetto atrofico, chiamate “secche”, caratterizzate da evoluzione più lenta e trattate con integratori alimentari con l’obiettivo di ritardarne la progressione, ed altre caratterizzate dalla formazione di neovasi coroideali, chiamate “essudative”. Queste ultime generalmente si evolvono in modo molto veloce con grave perdita della funzionalità visiva, che si ripercuote sulla qualità della vita di chi ne è colpito.

Come può essere trattata?

Nell’ultimo decennio la prognosi funzionale di questi casi è sostanzialmente migliorata con l’introduzione delle terapie intravitreali antineovascolari: si tratta di farmaci, appositamente formulati e dosati, che devono essere iniettati nell’occhio a cicli periodici con l’obiettivo di bloccare la crescita dei neovasi, inducendo una remissione ed una stabilizzazione nella malattia. Nella maggior parte dei pazienti tali terapie arrestano o rallentano molto l’evoluzione della malattia ed il conseguente calo visivo. La somministrazione di questi farmaci è ambulatoriale ma deve essere effettuata, per evidenti ragioni di sterilità, in sala operatoria con cadenza, inizialmente, mensile. Da poche settimane è stato autorizzato un nuovo farmaco che dovrebbe consentire un allungamento importante dei tempi fra le somministrazioni.

Social
Dott. Federico Forattini - Specialista in Oculistica
Hai bisogno di un consulto in
Oculistica
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Federico FORATTINI    
Altro dal blog
Ne parla il Dottor Claudio Genisi, oculista, in un incontro gratuito sulla correzione dei difetti visivi oggi.
Per diversi motivi, si va dall'oculista a tutte le età. Fin da bambini, infatti, è bene tenere sotto controllo difetti refrattivi ed eventuali patologie.
Dario: “Riconoscimento per un’attività che l’équipe del primario Prosdocimo porta avanti da anni. Nell’Ulss 7 sono 1500 le persone affette da maculopatie, ogni anno 250 nuovi casi”
In alcune fasi della sua vita, la donna è maggiormente predisposta allo sviluppo di alcune malattie degli occhi.
Ci sono diverse patologie che possono colpire la vista che ci costringono a portare gli occhiali. I possibili trattamenti chirurgici variano in relazione anche alle caratteristiche dell’occhio stesso
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
MEDICINA MODERNA N° 41 | PRIMAVERA 2021
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico