Loading...
Osteoporosi: conoscerla per affrontarla

Osteoporosi: conoscerla per affrontarla

Scopriamo cos’è, come riconoscere e quali sono i trattamenti dell’osteoporosi.

L'osteoporosi è una malattia frequente, caratterizzata da una bassa massa ossea e da un’alterata microarchitettura che comportano una maggior fragilità dello scheletro.

Ad esempio, persone affette da osteoporosi talora possono fratturarsi un osso semplicemente cadendo per terra a casa o per traumi minori, non significativi, che non comporterebbero fratture in soggetti con normale densità ossea (fratture da fragilità).

La frattura di un osso può essere un problema serio, specie se si tratta dell’anca.

Persone che hanno fratture da fragilità hanno un alto rischio di avere ulteriori fratture. L’osteoporosi può provocare una diminuzione della qualità e della speranza di vita.

Osteoporosi: sintomi e diagnosi

L’osteoporosi non produce sintomi fino a che non ci si frattura un osso. Il miglior test diagnostico per porre la diagnosi è la densitometria ossea con metodica DEXA su femore e rachide lombare.

Gli esperti raccomandano di eseguire una densitometria ossea in tutte le donne di età superiore ai 65 anni ma anche in tutti quei soggetti, sia maschi che femmine, che presentano fattori di rischio.

Prevenire è fondamentale

Alcuni consigli, in generale possono essere: mangiare cibi che contengono molto calcio, quali latte, yogurt e vegetali a foglia verde, e alimenti che contengano tanta vitamina D quali il latte supplementato con vitamina D e pesci dell’oceano.
Inoltre, al bisogno si può integrare la dieta con integratori di calcio e vitamina D.

Da evitare invece l’eccesso di alcool e il fumo. Ultimo, ma non meno importante, suggerimento è quello di fare attività motoria per almeno 30 minuti nella maggior parte dei giorni della settimana.

Consigli comportamentali

Puoi inoltre cercare di prevenire le cadute:

• Accertati che vi sia la rete antiscivolo sotto tutti i tappeti;

• Stacca tutti i cavi elettrici in modo che non si trovino sulle vie di passaggio;

• Illumina bene tutte le zone che attraversi in casa;

• Fai molta attenzione ai pavimenti sdrucciolevoli;

• Indossa scarpe con suole antiscivolo;

• Controlla la tua capacità visiva;

• Informati dal tuo dottore se stai assumendo farmaci che possano renderti instabile o aumentare il rischio di cadute.

Il trattamento dell'osteoporosi

Ci sono alcune medicine per trattare l’osteoporosi che riducono le probabilità di fratture. Usualmente la prima opzione terapeutica sono i cosiddetti bifosfonati.
Qualora questi non dovessero essere sufficienti o dovessero causare effetti indesiderati vi sono altre medicine da provare.

La terapia funziona?

Usualmente si prescrive una densitometria di controllo dopo 18-24 mesi per valutare l’efficacia della terapia. Talora sono necessari anche esami del sangue e delle urine ma sarà lo specialista ad indirizzare e personalizzare il percorso più adatto al paziente.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MEDICINA MODERNA

Leggi altri articoli con gli stessi TAG
colonna vertebraleEndocrinologiaossaOsteoporosi

Newsletter

Inserisci la tua mail per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità, webinar e iniziative di Medicina Moderna
Top