Loading...
MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Fisiatria   Radiologia   Tecnologia  

RADIOLOGIA | IL RUOLO DELLA RADIOLOGIA NELLA MEDICINA MODERNA

Dott. Aldo Morra
Dott. Aldo MORRA
 13 Novembre 2013

RIVOLUZIONI CON L’AVVENTO DELL’ERA DIGITALE


Poco dopo la scoperta dei raggi x avvenuta nel 1895, nasce la radiologia: uno strumento diagnostico fondamentale che continua ad evolversi assieme alla tecnologia.

 

Com’è cambiata la Radiologia nel corso degli anni?

Per anni la Radiologia ha utilizzato un’unica tecnica di imaging diagnostico, la cosiddetta radiologia tradizionale, e il ruolo del medico radiologo era molto limitato e confinato a quella che veniva definita “interpretazione delle ombre”. L’avvento del digitale e il passaggio ad una radiologia che ha a disposizione più tecniche di imaging (Ecografia, Tomografia Computerizzata, Risonanza magnetica), hanno ampliato il ricorso all’imaging radiologico e di conseguenza allargato gli orizzonti diagnostici del medico radiologo. Pensiamo ad esempio all’utilizzo della Tomografia Computerizzata nello studio delle arterie coronarie (arterie del cuore) e all’utilizzo della Risonanza Magnetica per la diagnosi di molte patologie del cuore, alcune delle quali importanti per coloro che svolgono attività sportive agonistiche.

Com’è cambiata la tecnologia?

La moderna tecnologia mette a disposizione del medico radiologo varie e nuove tecniche di imaging. Queste consentono di ottenere immagini del corpo umano di elevato dettaglio anatomico che, se analizzate da un occhio (“interpretativo”) esperto e se opportunamente utilizzate, consentono di differenziare il normale dal patologico e distinguere un soggetto sano da uno malato. Nello stesso tempo si è rivolta una maggiore attenzione alla riduzione dei livelli di dose per quelle indagini che utilizzano le radiazioni ionizzanti (i cosiddetti “raggi x”). Questo passaggio è particolarmente importante soprattutto se pensiamo al sempre maggiore utilizzo nei bambini e nei giovani adulti della Tomografia Computerizzata; i sistemi di riduzione delle dosi consentono una diminuzione della dose dei “raggi” superiore al 50%, per lo studio di particolari distretti come ad esempio le arterie del cuore o il polmone, la dose raggiunge livelli dell’80% inferiori rispetto alla tecnologia precedente. Non vanno dimenticate infine le possibilità offerte dal passaggio dall’immagine radiologica intesa come pellicola (la cosiddetta “lastra”), all’immagine digitale visualizzabile su di un qualsiasi computer e anche a distanza.

Come possiamo prevedere il futuro della radiologia?

Avere a disposizione queste moderne e sempre più evolute tecniche di imaging porterà il medico radiologo ad interfacciarsi in maniera costante e continua con le altre figure mediche specialistiche, questa maggiore integrazione farà sì che il radiologo da “diagnosta generalista” diventi specialista di organo e/o apparato (ad esempio Cardioradiologo, Oncoradiologo, ecc), in modo da riuscire a personalizzare l’iter diagnostico in base a quelle che sono le necessità cliniche e rendere appropriato il ricorso all’imaging radiologico.

Tratto dal magazine Medicina Moderna n. 1 edizione Padova ©Medicina Moderna

Social
Altro dal blog
Dalla riqualificazione in chiave green di uno stabile abbandonato è nato il nuovo Headquarter, nell'area saranno creati 80 nuovi posti auto
La diagnosi precoce del tumore mammario e le nuove terapie hanno permesso di ridurne la mortalità, con una sopravvivenza dell’87% a cinque anni dalla diagnosi e dell’80% a dieci anni.
Senza rischi per il paziente, consente di stabilire la situazione dell’osso mascellare e della mandibola prima di procedere ad un intervento chirurgico, ad esempio nell'implantologia.
È la novità del momento, e sembra adatta sia al dimagrimento che a scopo terapeutico. Scopriamone le peculiarità.
Alcune patologie presentano una sintomatologia iniziale simile al morbo di Parkinson. Per questo, la fase diagnostica è fondamentale.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
MEDICINA MODERNA N° 38 | ESTATE 2020
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico