Loading...
L'iperplasia prostatica, riconoscere i sintomi

L'iperplasia prostatica, riconoscere i sintomi

Un disturbo che si presenta con l'avanzare dell'età

Innanzitutto va chiarito che l’iperplasia prostatica è una malattia benigna, il termine medico è infatti ipertrofia prostatica benigna (IPB). Con l’aumentare dell’età, probabilmente per i cambiamenti ormonali fisiologici (si abbassano i livelli di testosterone e aumentano invece l’idrotestosterone e gli estrogeni), la porzione centrale della ghiandola prostatica, che circonda il canale urinario, tende a svilupparsi in modo eccessivo,anche due e tre volte il volume normale, causando un ostacolo al deflusso di urina dalla vescica.

L’IPB colpisce il 50% degli uomini e ha un’incidenza variabile secondo l’età; di circa il 5-10% dopo i 30 anni, del 40% dopo i 40 e oltre il 90% superati i 95 anni di età. I principali sintomi sono la diminuzione del calibro e del getto urinario, il getto intermittente, il gocciolio post-minzionale, la sensazione di incompleto svuotamento vescicale, la necessità di dover urinare più spesso del normale soprattutto di notte; l’urgenza minzionale fino alla ritenzione urinaria col rischio di infezioni, calcoli ed insufficienza renale.

Leggi altri articoli con gli stessi TAG
iperplasia prostaticaprostataDott. Domenico Massari
Dott. Domenico Massari Dott. Domenico Massari
Dott.

Domenico Massari

Hai bisogno di un consulto medico in Urologia?

Ottieni una visita medica dove e quando vuoi, in video o in un centro medico a te vicino

Richiedi visita

Newsletter

Inserisci la tua mail per rimanere sempre aggiornato sulle utlime novità, webinar e iniziative di Medicina Moderna
Top