Loading...
MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Ginecologia-ostetricia e urologia   Salute e benessere  

Trattamento del dolore nei pazienti con fibromialgia con gel di testosterone

Dott. Andrea Militello - Urologo
Dott. Andrea MILITELLO
 17 Maggio 2021

Alla base del dolore cronico della fibromialgia numerosi autori hanno correlato la presenza di bassi livelli di testosterone.

Per verificare l’ipotesi che la carenza di testosterone svolga un ruolo importante nel dolore cronico, è stato avviato uno studio pilota di Fase I/II con 12 pazienti con fibromialgia per verificare che una dose giornaliera per 28 giorni con gel di testosterone transdermico:

1) aumenterebbe, in modo significativo e sicuro il testosterone sierico medio concentrazioni, da bassi livelli basali a livelli medio/alti normali,
2) e potrebbe trattare efficacemente i sintomi di dolore e affaticamento della fibromialgia.
 

I dati di farmacocinetica hanno confermato che le concentrazioni sieriche di testosterone libero sono aumentate significativamente al di sopra dei livelli basali, valutando i parametri della massima concentrazione ormonale (Cmax) e dell'area sotto la curva (AUC): la Cmax del testosterone libero è stata aumentata in modo significativo da una media di 2,64 pg/ml a 3,91 pg/mL (p <0,05) e l'AUC del testosterone libero per 24 ore è stata significativamente aumentata da una media di 35,0 pg-h/mL a 53,89 pg-h/mL.


La valutazione dei sintomi tipici della fibromialgia mediante il questionario del paziente e l'esame dei trigger points ha dimostrato un cambiamento significativo:

  • diminuzione del dolore muscolare, rigidità e affaticamento
  • aumento della libido durante il trattamento.

Questi risultati sono coerenti con la capacità ipotizzata del testosterone di alleviare i sintomi della fibromialgia.

I sintomi non strettamente correlati alla fibromialgia non sono migliorati.

 

Social
Dott. Andrea Militello - Urologo
Hai bisogno di un consulto in
Urologia
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Andrea MILITELLO    
Altro dal blog
Dolore diffuso, stanchezza, sonno non ristoratore, depressione, ansia, difficoltà di concentrazione ed altri sintomi possono essere causati da questa patologia.
Curando le alterazioni nell’organismo anche attraverso lo stile di vita.
Diversi meccanismi di trasmissione del dolore sono responsabili di sofferenze maggiori in un sesso rispetto all'altro, ora ci sono le prove.
INTERVIENE IL NOSTRO SPECIALISTA GIANNIANTONIO CASSISI
La malattia di Peyronie (MdP) può essere una condizione esteticamente e funzionalmente devastante.
Un interessante studio ha voluto esaminare l'effetto dell'origine del liquido seminale sulla morfocinetica dell'embrione nelle coppie con diagnosi di infertilità maschile
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
medicina-moderna42-estate2021
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico