MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Salute e benessere  

Medicina olistica: riflessologia plantare e Metodo Nader Butto

Dott. Giuliano Dal Cin - Medico Olistico a Conegliano
Giuliano DAL CIN
 17 Gennaio 2019

Medicina olistica: riflessologia plantare e Metodo Nader Butto

Due approcci terapeutici, che uniscono la medicina convenzionale con le millenarie discipline orientali.

L'approccio olistico alla cura medica prevede l’intervento simultaneo tra mente e corpo poiché, punto fondamentale di questa disciplina, è ritenere che la malattia sia legata a un problema dell’anima. Scopriamo insieme all'operatore olistico Giuliano Dal Cin due tecniche diverse di questa disciplina: la riflessologia plantare e il Metodo Nader Butto



 

La riflessologia plantare sfrutta il massaggio su punti specifici del piede per ristabilire l'equilibrio del corpo, apportando benefici su tutto il corpo: quali sono i vantaggi? 

È un trattamento, che fonda le proprie radici nelle discipline orientali, come l'agopuntura, l'acupressione e lo shiatzu. I benefici di questa tecnica sono moltissimi perchè ci consente di individuare i punti all'interno del corpo che sono in una situazione dissonante e tramite il massaggio riflessogeno possono essere riportati in uno stato di equilibrio. Più nello specifico permette di:

Stimolare il sistema nervoso: con la digito pressione nelle zone riflesse ed il punto in cui è presente il dolore. La pressione sulla zona riflessa ha il compito di inviare la comunicazione al cervello, stimolandolo ad intervenire sul problema riscontrato.

Liberare  ormoni: massaggiando le zone riflesse doloranti, si stimola il cervello a liberare ormoni cerebrali, quali l'endorfine con conseguente azione terapeutica.

Stimolare il sistema linfatico: la pressione di alcuni punti riflessi agevola l'accelerazione della circolazione linfatica con benefici su tutto l'organismo, per l'effetto depurativo conseguenziale.

Stimolare il sistema sanguigno: porta al miglioramento della circolazione e la riduzione della presenza di scorie.

Riattivare degli impulsi elettrici tra organi e sistema centrale.

 

In cosa si differisce invece il metodo Nader Butto?

Entrambe le tecniche sono volte a far trovare il benessere alle persone.  Il “Metodo Nader Butto” nello specifico nasce con l’intento di proporre un sistema scientifico del tutto innovativo di interpretazione della vita, degli eventi, dei fenomeni fisici del microcosmo e del macrocosmo, della malattia, della salute e della felicità. L’obiettivo è condurre il paziente a una sempre maggiore consapevolezza e liberazione dalla sofferenza, originate dalla mancanza di conoscenza o causate dall’errata lettura di quello che può essere “bene o male”. Dal punto di vista clinico, uno degli aspetti più interessanti del “Metodo” è senz’altro la specifica correlazione tra i conflitti psicologici e organi malati che, grazie agli anni di attività medica ospedaliera, il dottor Nader Butto ha potuto definire con accuratezza.

 

A chi è rivolto il "Metodo Nader Butto"?

La particolarità del "Metodo" e la sua particolare applicazione, coinvolge indistintamente tutte le persone, che sentono il bisogno di avere un approccio di vita differente.

 

È sufficiente una seduta o si tratta di un percorso?

Il "Metodo" ha come scopo indirizzare il paziente verso lo stato di omeostasi che non è altro che l'equilibrio globale dell'organismo, quindi di fatto, essendo prevalentemente una tecnica concentrata sulla prevenzione, non ha una durata prevedibile ma soggettiva. Posso affermare che, sulla base dell'esperienza acquisita in questi anni, le sedute non sono mai state più di quattro.

Social
Dott. Giuliano Dal Cin - Medico Olistico a Conegliano
Hai bisogno di un consulto in
Operatore Olistico
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Giuliano DAL CIN    
Altro dal blog
Diarrea e stitichezza possono essere sintomi occasionali e di scarsa rilevanza ma possono anche rappresentare dei campanelli di allarme.
Un'apparecchiatura che rappresenta oggi l'avanguardia nella diagnosi precoce del tumore al seno: è la seconda generazione della tomosintesi
La programmazione computerizzata del trattamento consente di conoscere in anticipo il risultato dell’intervento.
L'attrattiva di una carriera professionale sportiva può indurre i giovani atleti a seguire allenamenti intensivi che spesso potrebbero essere considerati estremi anche nel caso di atleti adulti.
La cattiva postura non è la causa, ma è il segnale dei nostri problemi di salute.
In occasione della Giornata della Sclerosi Multipla, il 30 maggio si parla di buone pratiche quotidiane che migliorano la qualità di vita delle persone con SM.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
MEDICINA MODERNA N° 35 | ESTATE 2019 Antonio Cairoli
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico