Loading...

Informativa privacy

Informativa sulla protezione dei Dati personali

La presente informativa è resa, nel rispetto degli artt. 13 e 14 del Regolamento UE 679/2016 (di seguito “Regolamento” o “GDPR”), agli Utenti utilizzatori di questo sito, ed ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione del Sito con riferimento al trattamento dei dati personali, nonché di consentire agli Interessati di conoscere le finalità e le modalità di trattamento dei dati personali da parte del Titolare in caso di loro conferimento.

I servizi offerti dal Titolare sono rivolti a persone di età superiore ai 18 anni. Qualora il Titolare dovesse venire a conoscenza del trattamento di dati di minori di 18 anni di età senza un valido consenso dei genitori o di un tutore legale, si riserva il diritto di interrompere unilateralmente la fruizione del servizio offerto, nonché di cancellare i dati acquisiti.

 

DATI IDENTIFICATIVI DEL TITOLARE DEL TRATTAMENTO

Titolare del Trattamento è Pubblivision srl Sede Legale Via Egidio Dall'Oglio, 12 - 31030 Cison di Valmarino TREVISO p.i./c.f. 04051870261 - R.E.A. TV – 318826 – Sede Operativa Viale della Repubblica, 245/F – 31100 Treviso.

RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

Il Titolare ha nominato un responsabile del trattamento ai sensi degli artt. 28 e segg. del Regolamento. Lei potrà in ogni momento contattare il Responsabile nei seguenti modi:

via email: privacy@pubblivision-adv.it o per posta al seguente indirizzo: Pubblivision srl, Viale della Repubblica, 245/F – 31100 Treviso.

RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE DEI DATI

Il Titolare ha nominato un responsabile della protezione dei dati ai sensi degli artt. 37 e segg. del Regolamento. Lei potrà in ogni momento contattare il Responsabile nei seguenti modi:

via email: privacy@pubblivision-adv.ito per posta al seguente indirizzo: Pubblivision srl, Viale della Repubblica 245/F – 31100 Treviso.

BASI LEGALI DEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI DELL'INTERESSATO

Il Titolare tratta i Suoi dati personali sulla base dell’accordo da Lei concluso mediante la sua registrazione sul sito www.medicinamoderna.tv, per la fruizione dei servizi indicati nelle relative Condizioni di Servizio reperibili sul sito stesso.

I dati oggetto di trattamento sono quelli da Lei stesso forniti in sede di registrazione al sito.

Il Titolare può procedere al trattamento dei Suoi dati anche sulla base di legittimo interesse, come previsto dall'art. 6.1 comma f) del GDPR. Tale situazione si concretizza nel caso in cui il trattamento sia necessario ad aggiornarla circa gli appuntamenti/i consulti che Lei ha prenotato tramite i servizi con i Medici professionisti riportati nel Sito.

Inoltre, in occasione dell'uso di alcuni Servizi riportati nel Sito, e sulla base del Suo specifico consenso, il Titolare potrebbe trattare dati personali da cui potrebbe essere dedotto il Suo stato di salute.

Pubblivision ha valutato l'impatto di tali trattamenti sui Suoi dati personali concludendo che essi non compromettono i Suoi diritti.

LE CATEGORIE DEI DATI TRATTATI DAL TITOLARE

Al fine di consentirLe la registrazione sul Sito e così di poter fruire dei relativi Servizi, le potranno essere richiesti i seguenti dati personali:

  • nome e cognome;
  • indirizzo mail;
  • codice fiscale
  • indirizzo di residenza.

Inoltre proprio per fornire al Medico le notizie più utili in vista dell’appuntamento/consulto da Lei prenotato, Le verranno richieste alcune informazioni dalle quali potrebbe desumersi il suo stato di salute. Tale informazioni da Lei fornite saranno protette da sistemi di criptazione del dato Advanced Encryption Standard (AES256), standard di crittografia ad elevatissima affidabilità.

FINALITÀ DEL TRATTAMENTO DEI DATI

I Suoi dati personali vengono trattati dal Titolare per le seguenti finalità:

1. in generale, per consentire di fornirLe i Servizi riportati nel Sito;

2. per permetterLe di prenotare un appuntamento con il Professionista di Sua scelta. In questo caso i Suoi dati verranno comunicati ad un Terzo partner che gestirà l’appuntamento stesso;

3. per comunicare privatamente col Professionista da Lei scelto;

4. per permetterLe di porre delle domande pubbliche ai Professionisti; e

5. per consentirLe di pubblicare delle recensioni relative ai Professionisti;

6. per poter acquistare dei consulti video con i Professionisti prescelti;

7. per poter partecipare a webinar;

8. per inviarle newsletter periodiche sui servizi e opportunità (questo servizio previo Suo specifico consenso)

La fornitura dei Suoi dati personali è necessaria al fine di ottenere i Servizi forniti dal Sito ; il rifiuto da parte Sua di fornire i Suoi dati personali impedirà di erogare i relativi servizi.

Inoltre, dovrà prestare un Suo consenso specifico in relazione al trattamento dei dati da cui potrebbe dedursi il Suo stato di salute, in particolare al fine di:

  1. consentirLe di prenotare un appuntamento con il Professionista da Lei scelto; in mancanza del Suo consenso Lei non potrà prenotare appuntamenti;
  2. raccogliere e trasmettere al Professionista indicazioni sul suo stato di salute in previsione della visita programmata; in mancanza del Suo consenso tali informazioni non potranno essere raccolte;
  3. consentirLe di porre domande pubbliche ai Professionisti; in mancanza del Suo consenso Lei non potrà porre domande;
  4. consentirLe di comunicare privatamente col Professionista di Sua fiducia; in mancanza del Suo consenso Lei non potrà inviare comunicazioni al Professionista;
  5. Ricevere newsletter informative e promozionali.

COMUNICAZIONE A SOGGETTI TERZI DEI DATI PERSONALI

Ove Lei abbia prenotato un appuntamento o un consulto con un Professionista, i Suoi dati personali saranno trasmessi al relativo Professionista e, a scelta del Professionista, potrebbero essere visibili anche a taluni collaboratori di questo, quali assistenti sanitari e personale amministrativo.

I Suoi dati personali potranno essere comunicati a soggetti terzi in relazione ai servizi prestati da questi nei confronti del Titolare del Trattamento.

Tali soggetti terzi possono rientrare nelle seguenti categorie:

  • società di revisione;
  • fornitori di servizi IT, comprese le società che ospitano i server utilizzati dal Titolare;
  • call center;
  • compagnie di assicurazione;
  • altri soggetti che hanno stipulato con il Titolare un contratto di servizi in outsourcing;
  • commercialista che si occupa della tenuta della contabilità;
  • a tutti i soggetti cui la facoltà di accesso a tali dati è riconosciuta in forza di provvedimenti normativi;
  • a tutte quelle persone fisiche e/o giuridiche, pubbliche e/o private (studi di consulenza legale, amministrativa e fiscale, ecc.), quando la comunicazione risulti necessaria o funzionale allo svolgimento della nostra attività e nei modi e per le finalità sopra illustrate;
  • istituti bancari per la gestione degli incassi derivanti dall'esecuzione dell’accordo.

ACCESSO DEL TITOLARE AI DATI RILASCIATI AI PROFESSIONISTI

Il Titolare non ha accesso ai messaggi privati che Lei scrive o registra ai Professionisti. Il Titolare ha accesso solo al primo messaggio di registrazione da parte Sua al Sito per la richiesta di conferma dell’autenticità della registrazione.

REVOCA DEL CONSENSO AL TRATTAMENTO

Lei può revocare il consenso al trattamento dei Suoi dati personali in qualsiasi momento.

Per revocare il Suo consenso al trattamento dei dati Le chiediamo di contattare Pubblivision srl all’indirizzo mail: privacy@pubblivision-adv.it o telefonando al numero 0422 69 79 58.

La revoca del Suo consenso non fa venir meno la legittimità dei trattamenti posti in essere dal Titolare prima della revoca stessa o sulla base di presupposti legali diversi dal consenso.

Ove Lei revochi il Suo consenso al trattamento dei dati necessario al funzionamento dei Suoi servizi presenti nel sito www.medicinamoderna.tv, il relativo servizio verrà cessato.

ATTIVITÀ DI PROFILAZIONE

Il Titolare può utilizzare dati anonimizzati forniti dagli utenti del Sito (files cookie, informazioni sul device utilizzato, etc.) per adattare il contenuto del Sito alle preferenze dell'utente. La base legale per tale attività è costituita dal legittimo interesse del Titolare (Art. 6.1 comma f) del GDPR).

Pubblivision ha valutato l'impatto di tali trattamenti sui Suoi dati personali concludendo che essi non compromettono i Suoi diritti.

PERIODO DI CONSERVAZIONE DEI DATI

Il Titolare conserverà i Suoi dati personali per la durata dei Servizi o, per quei trattamenti che si fondano unicamente sul Suo consenso, fino a quando Lei non revocherà il consenso stesso. Una volta terminati Servizi i Suoi dati personali saranno conservati fino al termine di prescrizione applicabile alle possibili controversie nascenti dai Servizi medesimi e a fini fiscali.

DIRITTI DELL’INTERESSATO

Lei avrà i diritti previsti dal Regolamento, agli articoli da 15 a 22 ed all’art. 34, che di seguito si riportano.

 

ART. 15 DEL GDPR – DIRITTO DI ACCESSO

1) L'interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la conferma che sia o meno incorso un trattamento di dati personali che lo riguardano e in tal caso, di ottenere l'accesso ai dati personali e alle seguenti informazioni:

a) le finalità del trattamento;

b) le categorie di dati personali in questione;

c) i destinatari o le categorie di destinatari a cui i dati personali sono stati o saranno comunicati, in particolare se destinatari di paesi terzi o organizzazioni internazionali;

d) quando possibile, il periodo di conservazione dei dati personali previsto oppure, se non è possibile, i criteri utilizzati per determinare tale periodo;

e) l'esistenza del diritto dell'interessato di chiedere al titolare del trattamento la rettifica o la cancellazione dei dati personali o la limitazione del trattamento dei dati personali che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento;

f) il diritto di proporre reclamo a un'autorità di controllo;

g) qualora i dati non siano raccolti presso l'interessato, tutte le informazioni disponibili sulla loro origine;

h) l'esistenza di un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione di cui all'articolo 22, paragrafi 1 e 4, e, almeno in tali casi, informazioni significative sulla logica utilizzata, nonché

l'importanza e le conseguenze previste di tale trattamento per l'interessato.

2. Qualora i dati personali siano trasferiti a un paese terzo o a un'organizzazione internazionale, l'interessato ha il diritto di essere informato dell'esistenza di garanzie adeguate ai sensi dell'articolo 46 relative al trasferimento.

3. Il titolare del trattamento fornisce una copia dei dati personali oggetto di trattamento. In caso di ulteriori copie richieste dall'interessato, il titolare del trattamento può addebitare un contributo spese ragionevole basato sui costi amministrativi. Se l'interessato presenta la richiesta mediante mezzi elettronici, e salvo indicazione diversa dell'interessato, le informazioni sono fornite in un formato elettronico di uso comune.

4. Il diritto di ottenere una copia di cui al paragrafo 3 non deve ledere i diritti e le libertà altrui.

ART. 16 DEL GDPR – DIRITTO DI RETTIFICA

L'interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la rettifica dei dati personali

inesatti che lo riguardano senza ingiustificato ritardo. Tenuto conto delle finalità del trattamento, l'interessato ha il diritto di ottenere l'integrazione dei dati personali incompleti, anche fornendo una dichiarazione integrativa.

ART. 17 DEL GDPR – DIRITTO DI CANCELLAZIONE (DIRITTO ALL’OBLIO)

1. L'interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la cancellazione dei dati personali che lo riguardano senza ingiustificato ritardo e il titolare del trattamento ha l'obbligo di cancellare senza ingiustificato ritardo i dati personali, se sussiste uno dei motivi seguenti:

a) i dati personali non sono più necessari rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti o altrimenti trattati;

b) l'interessato revoca il consenso su cui si basa il trattamento conformemente all'articolo 6, paragrafo 1, lettera a), o all'articolo 9, paragrafo 2, lettera a), e se non sussiste altro fondamento giuridico per il trattamento;

c) l'interessato si oppone al trattamento ai sensi dell'articolo 21, paragrafo 1, e non sussiste alcun motivo legittimo prevalente per procedere al trattamento, oppure si oppone al trattamento ai sensi dell'articolo 21, paragrafo 2;

d) i dati personali sono stati trattati illecitamente;

e) i dati personali devono essere cancellati per adempiere un obbligo giuridico previsto dal diritto dell'Unione o dello Stato membro cui è soggetto il titolare del trattamento;

f) i dati personali sono stati raccolti relativamente all'offerta di servizi della società dell'informazione di cui all'articolo 8, paragrafo 1.

2. Il titolare del trattamento, se ha reso pubblici dati personali ed è obbligato, ai sensi del paragrafo 1, a cancellarli, tenendo conto della tecnologia disponibile e dei costi di attuazione

adotta le misure ragionevoli, anche tecniche, per informare i titolari del trattamento che stanno trattando i dati personali della richiesta dell'interessato di cancellare qualsiasi link, copia o riproduzione dei suoi dati personali.

3. I paragrafi 1 e 2 non si applicano nella misura in cui il trattamento sia necessario:

a) per l'esercizio del diritto alla libertà di espressione e di informazione;

b) per l'adempimento di un obbligo giuridico che richieda il trattamento previsto dal diritto dell'Unione o dello Stato membro cui è soggetto il titolare del trattamento o per l'esecuzione di un compito svolto nel pubblico interesse oppure nell'esercizio di pubblici poteri di cui è investito il titolare del trattamento;

c) per motivi di interesse pubblico nel settore della sanità pubblica in conformità dell'articolo 9, paragrafo 2, lettere h) e i), e dell'articolo 9, paragrafo 3;

d) a fini di archiviazione nel pubblico interesse, di ricerca scientifica o storica o a fini statistici conformemente all'articolo 89, paragrafo 1, nella misura in cui il diritto di cui al paragrafo 1 rischi di rendere impossibile o di pregiudicare gravemente il conseguimento degli obiettivi di tale trattamento; o

e) per l'accertamento, l'esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria.

ART. 18 – DIRITTO DI LIMITAZIONE DEL TRATTAMENTO

1. L'interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la limitazione del trattamento quando ricorre una delle seguenti ipotesi:

a) l'interessato contesta l'esattezza dei dati personali, per il periodo necessario al titolaredel trattamento per verificare l'esattezza di tali dati personali;

b) il trattamento è illecito e l'interessato si oppone alla cancellazione dei dati personali e chiede invece che ne sia limitato l'utilizzo;

c) benché il titolare del trattamento non ne abbia più bisogno ai fini del trattamento, i dati personali sono necessari all'interessato per l'accertamento, l'esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria;

d) l'interessato si è opposto al trattamento ai sensi dell'articolo 21, paragrafo 1, in attesa della verifica in merito all'eventuale prevalenza dei motivi legittimi del titolare del trattamento rispetto a quelli dell'interessato.

2. Se il trattamento è limitato a norma del paragrafo 1, tali dati personali sono trattati, salvo che per la conservazione, soltanto con il consenso dell'interessato o per l'accertamento, l'esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria oppure per tutelare i diritti di un'altra persona fisica o giuridica o per motivi di interesse pubblico rilevante dell'Unione o di uno Stato membro.

3. L'interessato che ha ottenuto la limitazione del trattamento a norma del paragrafo 1 è informato dal titolare del trattamento prima che detta limitazione sia revocata.

ART. 19 – OBBLIGO DI NOTIFICA IN CASO DI RETTIFICA O CANCELLAZIONE DEI DATI PERSONALI O LIMITAZIONE DEL TRATTAMENTO

Il titolare del trattamento comunica a ciascuno dei destinatari cui sono stati trasmessi i dati personali le eventuali rettifiche o cancellazioni o limitazioni del trattamento effettuate a norma dell'articolo 16, dell'articolo 17, paragrafo 1, e dell'articolo 18, salvo che ciò si riveli impossibile o implichi uno sforzo sproporzionato. Il titolare del trattamento comunica all'interessato tali destinatari qualora l'interessato lo richieda.

ART. 20 – DIRITTO DI PORTABILITÀ DEI DATI

1. L'interessato ha il diritto di ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali che lo riguardano forniti a un titolare del trattamento e ha il diritto di trasmettere tali dati a un altro titolare del trattamento senza impedimenti da parte del titolare del trattamento cui li ha forniti qualora:

a) il trattamento si basi sul consenso ai sensi dell'articolo 6, paragrafo 1, lettera a), o dell'articolo 9, paragrafo 2, lettera a), o su un contratto ai sensi dell'articolo 6, paragrafo 1, lettera b); e

b) il trattamento sia effettuato con mezzi automatizzati.

2. Nell'esercitare i propri diritti relativamente alla portabilità dei dati a norma del paragrafo 1, l'interessato ha il diritto di ottenere la trasmissione diretta dei dati personali da un titolare del trattamento all'altro, se tecnicamente fattibile.

3. L'esercizio del diritto di cui al paragrafo 1 del presente articolo lascia impregiudicato l'articolo 17. Tale diritto non si applica al trattamento necessario per l'esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all'esercizio di pubblici poteri di cui è investito il titolare del trattamento.

4. Il diritto di cui al paragrafo 1 non deve ledere i diritti e le libertà altrui.

ART. 21 – DIRITTO DI OPPOSIZIONE

1.  L'interessato ha il diritto di opporsi in qualsiasi momento, per motivi connessi alla sua situazione particolare, al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai sensi dell'articolo 6, paragrafo 1, lettere e) o f), compresa la profilazione sulla base di tali disposizioni. Il titolare del trattamento si astiene dal trattare ulteriormente i dati personali salvo che egli dimostri l'esistenza di motivi legittimi cogenti per procedere al trattamento che prevalgono sugli interessi, sui diritti e sulle libertà dell'interessato oppure per l'accertamento, l'esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria.

2.  Qualora i dati personali siano trattati per finalità di marketing diretto, l'interessato ha il diritto di opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei dati personali che lo riguardano effettuato per tali finalità, compresa la profilazione nella misura in cui sia connessa a tale marketing diretto.

3. Qualora l'interessato si opponga al trattamento per finalità di marketing diretto, i dati personali non sono più oggetto di trattamento per tali finalità.

4. Il diritto di cui ai paragrafi 1 e 2 è esplicitamente portato all'attenzione dell’interessato ed è presentato chiaramente e separatamente da qualsiasi altra informazione al più tardi al momento della prima comunicazione con l'interessato.

5. Nel contesto dell'utilizzo di servizi della società dell'informazione e fatta salva la direttiva 2002/58/CE, l'interessato può esercitare il proprio diritto di opposizione con mezzi automatizzati che utilizzano specifiche tecniche.

6. Qualora i dati personali siano trattati a fini di ricerca scientifica o storica o a fini statistici a norma dell'articolo 89, paragrafo 1, l'interessato, per motivi connessi alla sua situazione particolare, ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano, salvo se il trattamento è necessario per l'esecuzione di un compito di interesse pubblico. [47]

Note:

[47]Paragrafo così corretto da Rettifica pubblicata nella G.U.U.E. 23 maggio 2018, n. 127 Serie L.

ART. 22 – PROCESSO DECISIONALE AUTOMATIZZATO RELATIVO ALLE PERSONE FISICHE, COMPRESA LA PROFILAZIONE

1. L'interessato ha il diritto di non essere sottoposto a una decisione basata unicamente sul trattamento automatizzato, compresa la profilazione, che produca effetti giuridici che lo riguardano o che incida in modo analogo significativamente sulla sua persona.

2. Il paragrafo 1 non si applica nel caso in cui la decisione:

a) sia necessaria per la conclusione o l'esecuzione di un contratto tra l'interessato e un titolare del trattamento;

b) sia autorizzata dal diritto dell'Unione o dello Stato membro cui è soggetto il titolare del trattamento, che precisa altresì misure adeguate a tutela dei diritti, delle libertà e dei legittimi interessi dell'interessato;

c) si basi sul consenso esplicito dell'interessato.

3. Nei casi di cui al paragrafo 2, lettere a) e c), il titolare del trattamento attua misure appropriate per tutelare i diritti, le libertà e i legittimi interessi dell'interessato, almeno il diritto di ottenere l'intervento umano da parte del titolare del trattamento, di esprimere la propria opinione e di contestare la decisione.

4. Le decisioni di cui al paragrafo 2 non si basano sulle categorie particolari di dati personali di cui all'articolo 9, paragrafo 1, a meno che non sia d'applicazione l'articolo 9, paragrafo 2, lettere a) o g), e non siano in vigore misure adeguate a tutela dei diritti, delle libertà e dei legittimi interessi dell'interessato.

ART. 34 – COMUNICAZIONE DI UNA VIOLAZIONE DEI DATI PERSONALI DELL’INTERESSATO

1. Quando la violazione dei dati personali è suscettibile di presentare un rischio elevato per i diritti e le libertà delle persone fisiche, il titolare del trattamento comunica la violazione all'interessato senza ingiustificato ritardo.

2. La comunicazione all'interessato di cui al paragrafo 1 del presente articolo descrive con un linguaggio semplice e chiaro la natura della violazione dei dati personali e contiene almeno le informazioni e le misure di cui all'articolo 33, paragrafo 3, lettere b), c) e d).

3. Non è richiesta la comunicazione all'interessato di cui al paragrafo 1 se è soddisfatta una delle seguenti condizioni:

a) il titolare del trattamento ha messo in atto le misure tecniche e organizzative adeguate di protezione e tali misure erano state applicate ai dati personali oggetto della violazione, in particolare quelle destinate a rendere i dati personali incomprensibili a chiunque non sia autorizzato ad accedervi, quali la cifratura;

b) il titolare del trattamento ha successivamente adottato misure atte a scongiurare il sopraggiungere di un rischio elevato per i diritti e le libertà degli interessati di cui al paragrafo 1;

c) detta comunicazione richiederebbe sforzi sproporzionati. In tal caso, si procede invece a una comunicazione pubblica o a una misura simile, tramite la quale gli interessati sono informati con analoga efficacia.

4. Nel caso in cui il titolare del trattamento non abbia ancora comunicato all'interessato la violazione dei dati personali, l'autorità di controllo può richiedere, dopo aver valutato la probabilità che la violazione dei dati personali presenti un rischio elevato, che vi provveda o può decidere che una delle condizioni di cui al paragrafo 3 è soddisfatta.

DIRITTO DI SEGNALAZIONE

Lei ha il diritto di inviare segnalazioni all'Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali, Piazza di Montecitorio, 121, 00186 Roma, Italia - http://www.garanteprivacy.it

MISURE DI PROTEZIONE DEL DATO

Il Titolare del trattamento ho implementato una serie di misure di protezione dei Suoi dati personali che possono riassumersi in:

  • Attività di backup con cadenza oraria;
  • Misure di protezione fisica dei server (antintrusione, antincendio, ecc.);
  • Misure tecniche di prevenzione dalle intrusioni informatiche (antivirus, firewall, ecc.);
  • Controllo degli accessi all’interno dell’organizzazione e dei sistemi informatici;
  • Tecniche di crittografia.

Top