MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Salute e benessere  

Terapia del dolore: far cessare la sofferenza per ritrovare qualità nella vita

Dott.ssa Francesca Vlassich - Anestesia e Rianimazione
Dott.ssa Francesca VLASSICH
 10 Febbraio 2019

Terapia del dolore: far cessare la sofferenza per ritrovare qualità nella vita

Un trattamento per pazienti con dolore cronico o con neoplasie, resistenti alle comuni terapie.

L'algologia, o terapia antalgica, detta anche terapia del dolore o medicina del dolore, consiste nell'approccio terapeutico e scientifico al trattamento del dolore. Il dolore rende spesso il soggetto inabile sia da un punto di vista fisico sia emotivo. Approfondiamo con la Dott.ssa Vlassich le peculiarità di questo trattamento.

 

Qual è la definizione di “dolore”? 

A livello clinico, il dolore è un sintomo trasversale e frequente: spesso segnale importante per la diagnosi iniziale di malattia, fattore sensibile nell’indicarne evoluzioni positive o negative durante il decorso, innegabile presenza in corso di molteplici procedure diagnostiche e/o terapeutiche e costante riflesso di paura e ansia per tutto quello che la malattia comporta. È fra tutti il sintomo che più mina l'integrità fisica e psichica del paziente e più angoscia e preoccupa i suoi familiari, con un notevole impatto sulla qualità della vita.

 

In che cosa consiste la terapia del dolore?

Ha lo scopo di riconoscere, valutare e trattare nella maniera più consona il dolore di tipo soprattutto cronico. Poi l’approccio può essere farmacologico con la prescrizione di farmaci oppure interventistico con diversi trattamenti: terapie infiltrative, peridurali, denervazione delle faccette articolari, crioanalgesia, cifoplastica, periduroscopie, denervazione dei nervi periferici, trattamento dei nervi occipitali per la cefalea, trattamenti intradiscali ed altro.

 

A chi si rivolge?

La terapia del dolore è molto utilizzata durante le ultime fasi di una malattia terminale, come cura palliativa, ma è molto utile anche nella cura di dolori cronici provocati da cefalee, mal di schiena, interventi chirurgici e malattie neurologiche

 

È il paziente che chiede il trattamento o uno specialista che indica quando è bene questo approccio?

Il primo passo è rivolgersi al medico di base che potrà indirizzare verso il Centro di terapia del dolore e cure palliative più vicino. Quindi sarà lo specialista in Terapia del dolore ad indirizzare verso i diversi approcci terapeutici.

 

Quanto dura la terapia?

Dipende da quello che viene proposto come trattamento. In genere comunque il rapporto tra un paziente ed il suo antalgologo dura vari mesi. Dopo una terapia medica il primo controllo viene fatto dopo circa 2 mesi. Un approccio più invasivo invece viene seguito del tempo.

Social
Altro dal blog
Ossigeno-ozonoterapia, proloterapia, infiltrazioni di collagene, agopuntura e omeopatia.
L'approccio fisiatrico al dolore, terapie fisiche e farmacologiche
Può manifestarsi a qualunque età e merita sempre un approfondimento medico.
Diversi meccanismi di trasmissione del dolore sono responsabili di sofferenze maggiori in un sesso rispetto all'altro, ora ci sono le prove.
La Casa di cura di Padova potenzia così i servizi interni e ambulatoriali, dotandosi di tecnologie all’avanguardia per la diagnostica e la prevenzione.
Da pochi giorni è operativo in Reparto il dottor Giuseppe Battaglia, già primario a Santorso (VI)
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
MEDICINA MODERNA N° 35 | ESTATE 2019 Antonio Cairoli
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico