Loading...
MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Bambini  

Psicomotricità per superare difficoltà dei bambini

Psicomotricità per superare difficoltà dei bambini

Iperattività, difficoltà di relazione, scarsa attenzione: tutte manifestazioni di disagio per cui la psicomotricità relazionale rappresenta un valido aiuto.

Le difficoltà presenti nella nostra epoca influiscono il sentire e l’agire di ogni individuo, riflettendosi di conseguenza sulla famiglia e nelle relazioni che la costituiscono e che, in alcuni casi, subiscono dei veri mutamenti. I momenti difficili della vita di un adulto, come i litigi, le separazioni, un lutto, o più in generale alcuni cambiamenti come l’arrivo di un fratello, o l’ingresso nella scuola, possono ripercuotersi sulla tranquillità dei piccoli, che difficilmente riescono a capire certe situazioni, di cui spesso sono solo degli spettatori involontari.
 

Come si manifesta il disagio nel bambino

Possono apparire alcune modalità difensive, facciamo qualche esempio: iperattività, comportamento aggressivo, inibizione, difficoltà di relazione, disturbi dell’attenzione ed ansia-correlati. Il bambino esprime a suo modo una difficoltà che da solo non può superare. È una richiesta di aiuto, di una maggiore guida da parte dell’adulto, che può intervenire proponendo attività che utilizzino il suo stesso canale espressivo, ovvero il gioco e il movimento.
 

Gli strumenti a supporto del genitore: la Psicomotricità Relazionale

La Psicomotricità Relazionale è un ottimo supporto al genitore, se gestita da persone formate e preparate adeguatamente, in un ambiente protetto e sicuro, come una palestra attrezzata. Si tratta di un’attività ludico motoria, pedagogicamente riconosciuta, che permette al bambino di esprimere chi è e cosa sta vivendo, attraverso il gioco. È utile a tutti i bambini in età evolutiva. Può essere proposta in attività extra-scolastica svolta in piccoli gruppi, al massimo 8 bimbi, con un percorso personalizzato della durata di 30 incontri, che consente un approccio più specifico e approfondito.
 

A chi si rivolge la psicomotricità

Solitamente al bambino che sta attraversando un particolare momento di difficoltà nel processo maturativo. Lo sostiene e lo aiuta durante il suo processo di crescita, permettendogli di ritrovare le sue risorse interiori senza sostituirsi a lui nella soluzione del problema.

Questa attività risulta piacevole per il bambino, che giocando può sviluppare: competenze motorie adeguate all’età, autonomia personale e capacità di iniziativa, autostima ed autoefficacia, creatività e competenze espressive, capacità di collaborazione, mediazione, condivisione, interiorizzazione delle regole sociali.
Social
Altro dal blog
Sfruttare il gioco e il movimento per esprimersi liberamente, utilizzando materiali semplici come palle e cerchi: questo il fondamento della psicomotricità.
Per i bambini tra i 3 e i 7 anni, giocare è il mezzo più adatto per iniziare a conoscere il mondo.
Lo sport rappresenta un’importante fonte di prevenzione, e deve essere praticato con criteri opportuni, senza esagerare e travalicare quelle che sono le risorse del proprio organismo
Il fenomeno degli assi visivi non allineati si può verificare sia in tenera età che nell’adulto
Conosciamo più da vicino Alessia Mancini, donna poliedrica dai molti interessi
Questa tecnica stimola i centri energetici per ritrovare il naturale equilibrio del corpo.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
medicina-moderna42-estate2021
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico