Loading...
MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Alimentazione   Diabetologia   Salute e benessere  

Qual è il regime alimentare che un diabetico può seguire per dimagrire

Dott. Ennio Scaldaferri - Diabetologo a Treviso
Dott. Ennio SCALDAFERRI
 26 Maggio 2020

Qual è il regime alimentare che un diabetico può seguire per dimagrire - Dott. Ennio Scaldaferri

La dieta chetogenica ipocalorica (VLCKD) è indicata per persone in sovrappeso e diabetici.

Una persona in sovrappeso ed un diabetico possono seguire la stessa dieta? La risposta è sì! Approfondiamo il tema con il Dott. Scaldaferri.

La Dieta Chetogenica Ipocalorica (VLCKD) può essere seguita anche da chi ha il diabete?

Sì, è una novità che scardina il timore dei diabetici per i cosiddetti “corpi chetonici” (CC): l’innovazione ci viene da fonti autorevoli come l’ADA (American Diabetes Association) e la SIE, Società Italiana Endocrinologia, che con un documento ne regolano l’utilizzo.

In che cosa consiste la dieta?

Sfrutta i meccanismi fisiologici che si attivano nel nostro corpo per rifornirlo di energia durante un digiuno prolungato, fra cui bruciare grassi ed i loro residui metabolici, cioè i CC. Il digiuno, però, è problematico per il rischio di consumare anche le proprie proteine, con grave danno, e di non riuscire a bruciare i CC., rischio scongiurato dalla VLKCD.

In particolare, come si attua?

Con la VLKCD, il pasto comune è sostituito da alimenti ricchissimi in proteine ad alto valore biologico, ma ipoglucidici, ipolipidici ed ipocalorici (meno di 800 calorie). L’organismo è così spinto a bruciare i grassi “interni” producendo gran quantità di CC, ottima fonte di energia alternativa, non inquinante e gradita al nostro cervello (dà senso di sazietà ed euforia)!

Dove possono essere acquistati questi alimenti?

È un punto decisivo: i prodotti sostitutivi non sono “da banco”, ma si prendono solo con specifica prescrizione medica.

Quali sono i benefici che possiamo aspettarci?

Per i diabetici: riduce l’insulino-resistenza, la dose dei farmaci ed il livello glicemico. Per tutti un marcato calo di peso. Inoltre, migliorano lo stress ossidativo, l’infiammazione, l’assetto lipidico, la pressione, il “fegato grasso” (Steatosi Epatica), la libido nel maschio (per aumento del testosterone) ed i fattori di rischio cardiovascolare. Si registrano poi buoni effetti metabolici in menopausa.

Possiamo quindi considerarla una dieta miracolosa?

No. È da considerare un programma educazionale che si propone dimagramento e acquisizione di corretti stili di vita per mantenere i risultati raggiunti: il percorso è articolato in più tappe di durata differente fino all’autonomia ed equilibrio alimentare: utile per chi si proponga di perdere 5 o 15 kg o anche più, e non riprenderli più.
 

La Dieta Chetogenica Ipocalorica non può essere fai-da-te ma deve essere seguita sotto il controllo di uno specialista.

Social
Dott. Ennio Scaldaferri - Diabetologo a Treviso
Hai bisogno di un consulto in
Diabetologia
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Ennio SCALDAFERRI    
Altro dal blog
Troppo spesso ci si chiede cosa sia appropriato e cosa non lo sia per le persone con il diabete. La risposta è semplice: esse possono fare la maggior parte delle cose che sono adatte a quasi tutta la popolazione, a patto che si curino bene.
L'ipogonadismo a esordio tardivo è una condizione definita da bassi livelli di testosterone, che si verificano in età avanzata
Il diabete di tipo 2, in particolare, è una malattia molto diffusa in tutto il mondo e la sua prevalenza è in continua crescita (si prevedono per il 2030 più di 400 milioni di pazienti al mondo).
Oggi alle 17, Medicina Moderna trasmette per #5azioni la prima ricerca scientifica sulle fake news in rete sul diabete
Le soluzioni New Penta per gestire il peso
Come cambia il metabolismo della donna in questa fase della sua vita
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
Rosanna Banfi
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico