Loading...
MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Otorinolaringoiatria   Salute e benessere  

Patologie della bocca senza sintomi: che fare?

Dott. Luigi Barzan - Otorinolaringoiatra
Dott. Luigi BARZAN
 07 Agosto 2020

Patologie della bocca senza sintomi: che fare?  - Dott. Luigi Barzan

L’assenza di sintomi può portare a trascurare alcune malattie

Le malattie che provocano dolore o semplice fastidio ci spingono a rivolgerci al medico di Medicina Generale o ad uno specialista, in modo da iniziare una cura. Ci sono però patologie che causano pochi o nessun disturbo, e che quindi possono essere trascurate.

Dottore, quali sono le malattie più comuni che possono colpire la bocca?
Sono molte, ma le più comuni sono la candidosi acuta e cronica, il lichen, la leucoplachia, l’eritroplasia ed il carcinoma iniziale.

Cos’è la candidosi?
È la forma più frequente ed è causata da un fungo microscopico (Candida Albicans). È comune nei bambini e si verifica quando le difese immunitarie sono diminuite, dopo terapie antibiotiche o cortisoniche, oppure a seguito di un uso prolungato di farmaci per via inalatoria per patologie broncopolmonari (foto 1). Nella forma cronica può portare ad atrofia delle papille della lingua con perdita del gusto ed a fissurazioni degli angoli delle labbra (foto 2). Si associa alla candida anche la glossite rombica (foto 3) e la lingua villosa (foto 4).

Da cosa è causato il lichen?
Il lichen (foto 5) non ha ancora una causa nota, non è contagioso. Il suo significato di lesione precancerosa è controverso, ma comunque in sua presenza si raccomanda di non fumare per non facilitare l’insorgenza di un tumore.

Il termine leucoplachia esattamente che cosa significa?
Vuol dire “macchia bianca” (foto 6 e 7). Ce ne sono di diverso tipo e sono causate il più spesso da un traumatismo cronico dentario, dal fumo oppure dall’associazione del fumo con l’abuso di bevande alcoliche. Vanno diagnosticate e trattate precocemente perché, se trascurate, hanno una discreta tendenza a trasformarsi in tumore.

E l’eritroplasia?
La parola significa “macchia rossa” (foto 7). Le cause sono le stesse della leucoplachia (traumatismo cronico, fumo, alcol) ma è ancora più elevata la tendenza alla degenerazione tumorale. Di qui, ovviamente, l’importanza della diagnosi e trattamento precoci.


Il carcinoma è già un tumore vero e proprio?
Proprio così: il carcinoma, nella sua fase molto iniziale, è piccolo e superficiale (foto 8) e può non dare sintomi o provocare disturbi assolutamente minimi e quindi trascurati. È ovvio che soprattutto in questi casi la diagnosi deve essere tempestiva per evitare che il carcinoma si ingrandisca e si diffonda alle ghiandole linfatiche del collo, rendendo necessarie terapie aggressive e talora invalidanti.

Ci sono altre “anomalie” che possiamo scoprire nella nostra bocca?
Assolutamente sì! Ne cito due frequenti, che di solito sono asintomatiche, che non sono malattie vere e proprie e che non richiedono nessun trattamento: la lingua a carta geografica (foto 9) e la presenza di ghiandole sebacee ectopiche (Fordyce) (foto 10).

Cosa ci consiglia per prevenirle?
Evitare qualsiasi forma di traumatismo dentario cronico, denti rotti o con cuspidi taglienti; non fumare o, se proprio non si riesce a smettere, farlo il meno possibile e farsi visitare bocca e gola da uno specialista una volta all’anno; evitare l’uso eccessivo di bevande alcoliche (vino, birra, liquori); curare l’igiene dentaria; fare, una volta al mese, un’ispezione accurata di tutta la bocca davanti allo specchio.
 

È fondamentale curare la nostra bocca per scongiurare il verificarsi di malattie anche gravi

Social
Dott. Luigi Barzan - Otorinolaringoiatra
Hai bisogno di un consulto in
Otorinolaringoiatria
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Luigi BARZAN    
Altro dal blog
I media ed i Social Network hanno fatto aumentare notevolmente le richieste di trattamenti alle labbra.
Andresti dal dentista per un mal di schiena, un’emicrania o un disturbo all’orecchio?
COME MANTENERE SANE LE GENGIVE
Dopo circa 40 anni in Ospedale, comincia la sua collaborazione con la struttura sanitaria di via della Ferriera
L’alimentazione può influire sulla patologia emorroidaria
L’intervento chirurgico è indicato per lesioni irreparabili dei tendini posterosuperiori
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
MEDICINA MODERNA N° 39 | AUTUNNO 2020
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico