Loading...
Long Covid e sport: riprendere l'attività in sicurezza

Long Covid e sport: riprendere l'attività in sicurezza

È sempre utile fare un controllo prima di intraprendere un’attività sportiva per capire quando ci si deve fermare e farsi valutare ai primi fastidi avvertiti.

Dopo l’infezione COVID la FMSI (Federazione Medico Sportiva Italiana) si è spesa molto per emettere protocolli precisi per la ripresa dell’attività sportiva per tutti gli atleti che hanno contratto l’infezione COVID. Si evidenzia, così, come ricominciare in sicurezza l’attività sportiva sia da tutelare con un atto di Prevenzione Primaria, non solo negli atleti professionisti, ma anche in atleti dilettanti e in tutti i bambini e ragazzi che praticano sport.


La sindrome da Long Covid ha rallentato la ripresa dello sport?

Le problematiche legate al long COVID hanno portato noi medici a valutare con attenzione i sintomi post Covid, che in alcuni atleti hanno tardato il recupero ottimale dell’attività sportiva come eccessiva stanchezza, facile affaticabilità e difficoltà respiratorie.


La risonanza magnetica è utile a diagnosticare infiammazioni cardiache negli sportivi?

In un atleta post infezione da COVID, dopo l’esecuzione di un’attenta visita medico sportiva agonistica, la metodica della RM cardiaca si è rilevata utile ad evidenziare esiti cicatriziali dell’infezione Covid o infiammazioni in atto della membrana cardiaca, che apparentemente non erano stati rilevati con metodiche di secondo livello come Ecocardiografia.


Chi si dovrebbe sottoporre ad una visita medico sportiva?

Ci sono la visita medico sportiva per attività non agonistica (senza prova da sforzo) oppure la visita medico sportiva per attività agonistica (con prova da sforzo). Una visita medico sportiva dovrebbe essere intrapresa da tutti quelli che vogliono praticare sport in sicurezza.

La visita medico sportiva agonistica è una visita complessa che si svolge con la valutazione clinica che viene preceduta sempre da un attenta anamnesi, in seguito, tramite la spirometria vengono valutate la capacità polmonare e la pervietà delle vie aeree, si esegue l’analisi dell’urine tramite stick per la valutazione metabolica e infine viene valutato l’aspetto cardiocircolatorio con ecg prima, durante e dopo lo sforzo per evidenziare eventuali problematiche.


Come ci si prepara alla visita?

Prima della visita è meglio astenersi da esercizi intensi nelle 24 ore precedenti per meglio valutare la prova da sforzo. Nel giorno della visita effettuare una colazione o pranzo leggero.

Leggi altri articoli con gli stessi TAG
sportDott.ssa Lucia ScottonRisonanza Magnetica
Dott.ssa Lucia Scotton Dott.ssa Lucia Scotton
Dott.ssa

Lucia Scotton

Hai bisogno di un consulto medico in Medicina dello sport?

Ottieni una visita medica dove e quando vuoi, in video o in un centro medico a te vicino

Richiedi visita

Newsletter

Inserisci la tua mail per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità, webinar e iniziative di Medicina Moderna
Top