Loading...

Protesi peniene: cosa sono, come funzionano e quanto costano

Il Dott. Massimo Capone, Specialista in Urologia e Andrologia, risponde in questo video alle domande più frequenti relative alle protesi peniene.

Il Dott. Massimo Capone, Specialista in Urologia e Andrologia, risponde in questo video alle domande più frequenti relative alle protesi peniene.

L'efficacia delle protesi peniene

È opinione diffusa che l’impianto di una protesi peniena rappresenti l’ultima spiaggia nella terapia della disfunzione erettile ma, nei fatti, questa è una verità solo parziale. Le evidenze scientifiche confermano che l’impianto di una protesi peniena soddisfa le aspettative di riabilitazione sessuale in più del 90% dei pazienti.

Per questa sua peculiare caratteristica, nettamente superiore a quella di ogni altra terapia per la disfunzione erettile, l’impianto di una protesi peniena è indicato non soltanto nel caso di pazienti non responsivi alla terapia medica ma anche quando esista una risposta parziale, cioè una erezione non completamente rigida e durevole per supportare qualsiasi tipo di rapporto sessuale oppure, nel caso di pazienti non soddisfatti, per la necessità di una programmazione del rapporto o quando esista una richiesta di elevata frequenza di rapporti.

Le tecniche di impianto mini-invasivo hanno notevolmente ridotto il tempo chirurgico e reso pertanto minore il rischio d’infezione, che adesso può essere stimato inferiore all’1%, e hanno di conseguenza reso più confortevole anche il periodo successivo all’intervento in attesa della ripresa dell’attività sessuale.

Anche l’affidabilità meccanica è notevolmente migliorata e possiamo ritenere che circa il 90% dei pazienti sottoposti attualmente ad un impianto protesico continuerà ad utilizzare la sua protesi per più di 10 anni. Sotto il profilo estetico e funzionale i materiali attualmente utilizzati consentono uno stato di flaccidità identico a quello naturale e quindi la protesi non è riconoscibile dall’esterno. La rigidità ottenibile è idonea a qualsiasi rapporto sessuale.

Il costo elevato di un impianto protesico può sembrare un punto a sfavore ma lo è soltanto apparentemente, nel lungo termine il costo di una terapia farmacologica, che ha una probabilità di successo non superiore nei migliori casi al 70%, è sovrapponibile a quello di un impianto di una protesi peniena che consente una probabilità di successo e soddisfazione superiore al 90%.

Guarda altri video con gli stessi TAG
protesi penienadott. Massimo Caponedisfunzione erettile
Dott. Massimo Capone Dott. Massimo Capone
Dott.

Massimo Capone

Hai bisogno di un consulto medico in Urologia?

Ottieni una visita medica dove e quando vuoi, in video o in un centro medico a te vicino

Richiedi visita

Altri video di Andrologia

Altri video
Richiedi una visita o prenota un videoconsulto con uno specialista di fiducia.
Prenota

Newsletter

Inserisci la tua mail per rimanere sempre aggiornato sulle utlime novità, webinar e iniziative di Medicina Moderna
Top