Loading...
MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Bellezza   Chirurgia Estetica   Salute e benessere  

Capelli diradati o calvizie? Cosa si può fare?

Dott. Piero Rosati - Trapianto capelli
Prof. Piero ROSATI
 16 Marzo 2021

capelli-diradati-o-calvizie-cosa-fare-dott-piero-rosati

Si può optare per il trapianto di capelli che permette di rinfoltire le zone maggiormente colpite

Il Prof. Piero Rosati, che da oltre 35 anni si occupa di chirurgia del cuoi capelluto, analizza le caratteristiche delle diverse tecniche disponibili.

 

TRAPIANTO DI CAPELLI CON TECNICA FUT

L’autotrapianto di capelli con tecnica FUT (Follicular Unit Transplantation) consiste nel trasferimento di capelli e della loro radice da una zona folta a quella già diradata o calva. Solitamente l’area che “dona” i capelli è quella posteriore e laterale del capo perché, anche in calvizie molto estese, i loro diversi recettori ormonali fanno sì che non cadano. Si procede quindi con il prelievo di una striscia di cuoio capelluto (STRIP) dall’area “donatrice”, che viene suturata. La sottilissima cicatrice che risulterà potrà essere facilmente coperta dai capelli. I capelli trapiantati continueranno il loro normale ciclo di vita e non necessiteranno di particolari cure ulteriori a quelle “classiche” (lavaggio, taglio).

 

TRAPIANTO DI CAPELLI CON TECNICA FUE

La tecnica FUE (Follicular Unit Extraction) prevede il trapianto di capelli tramite prelievo diretto: i vari innesti vengono prelevati dalle regioni posteriore e laterali del capo tramite un bisturi cilindrico cavo (punch). Non sono previste suture nella regione del prelievo, che guarirà spontaneamente, e nella quale rimarranno tante piccole cicatrici quanti sono gli innesti prelevati. I trapianti vengono prelevati ed inseriti nella parte interessata da rinfoltire attraverso piccole incisioni. Con la prima tecnica (FUT) il numero di capelli che si può trapiantare è superiore rispetto alla FUE, così come le percentuali di attecchimento. La seconda tecnica (FUE), inoltre, prevede la rasatura totale del capo, non richiesta dalla FUT e, nella maggior parte dei casi, richiede trattamenti a vita non necessari nella FUT.

TRAPIANTO DI CAPELLI CON TECNICA CFU

L’ultima novità in campo di trapianto di capelli è rappresentata dalla tecnica CFU (Combined Follicular Units) che, in determinati casi, permette di apportare il massimo numero di capelli associato ad una grande naturalezza. Come per la FUT, si utilizzano unità follicolari ad uno-due capelli nella zona frontale in modo da ottenere il massimo dell’aspetto estetico, per poi proseguire con unità follicolari combinate (ad esempio due unità follicolari unite che assieme possono contenere 4-5 capelli) al fine di dare massa e volume alla capigliatura riducendo l’effetto trasparenza e diradato delle FUE e FUT. Questo approccio permetterà di adattarsi maggiormente al tipo di calvizie, capello ed esigenze del paziente. Va comunque sottolineato che la tecnica migliore da adottare va valutata caso per caso, tenendo in considerazione le caratteristiche ed aspettative del singolo paziente.

 

Avere una capigliatura folta è spesso considerato sinonimo di bellezza. Quando la caduta dei capelli inizia ad essere eccessiva e portare ad un forte diradamento, può minare anche la sicurezza in se stessi e creare disagio. Per rimediare a ciò, viene in soccorso la chirurgia con l’intervento di trapianto di capelli.

Social
Dott. Piero Rosati - Trapianto capelli
Hai bisogno di un consulto in
Chirurgia
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Prof. Piero ROSATI    
Altro dal blog
Le tecniche di Landen Tricologia Padova per il trapianto di capelli
LA RICERCA PER LA CURA DELL’ALOPECIA MASCHILE È UN PROBLEMA CONDIVISO DA MOLTI UOMINI.
CORRIAMO AI RIPARI
La chirurgia refrattiva permette di dire addio ad occhiali e lenti a contatto
La chirurgia protesica ha fatto enormi progressi, utilizzando sistemi di impianto di alta qualità e garantendo interventi sicuri che migliorano la qualità della vita
Accordo sottoscritto tra Lilt provinciale di Venezia e Centro di medicina Mestre
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
medicina-moderna42-estate2021
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico