Loading...
Le migliori terapie per il pene curvo. Morbo di La Peyronie

Le migliori terapie per il pene curvo. Morbo di La Peyronie

Nuove molecole e terapie continuano ad evolversi anche se il suo trattamento definitivo è ancora oggi un dilemma
Dott. Andrea Militello

Il trattamento della malattia di La Peyronie (PD) rimane un dilemma poiché la vera patogenesi del PD rimane un enigma. Di conseguenza, nuove molecole e terapie continuano ad evolversi. La sicurezza e l'efficacia del trattamento conservativo per la PD non è stata ancora stabilita.

Scopo di un recente studio pubblicato su Andrology era quello di verificare le informazioni disponibili sullo stato della terapia conservativa per il Pene curvo acquisito.

Una ricerca sistematica della letteratura è stata condotta utilizzando PubMed, Embase e la Cochrane Library per articoli di riviste in lingua inglese tra gennaio 2000 e luglio 2019, utilizzando i termini "trattamento conservativo per PD", "trattamento medico per PD", "terapie non invasive per PD” e “terapie minimamente invasive per PD”.

Questa revisione sistematica è stata condotta in accordo con il sistema PRISMA (Preferred Reporting Items for Systematic Reviews and Meta-Analyzes). Gli autori hanno anche esaminato manualmente i riferimenti da articoli selezionati.


La disamina della letteratura sembra condividere il concetto che Il trattamento conservativo è accettato come fase iniziale del trattamento nella maggior parte dei casi.Questo tipo di terapia include vari metodi di trattamento come terapie mediche, non invasive e minimamente invasive. La gestione ideale del PD non è ancora disponibile.

Non è possibile valutare il valore del trattamento senza studi clinici su larga scala ben progettati, randomizzati, controllati con placebo.

Ottimisticamente, nel prossimo futuro, potremmo assistere all'emergere di nuovi agenti e modalità efficaci per rivoluzionare il trattamento medico, non invasivo e minimamente invasivo di questa condizione devastante.

Attualmente il gold standard rimane il trattamento con i fattori di crescita o lo Xyapex, una collagenasi che abbiamo già trattato in un precedente articolo.

Newsletter

Inserisci la tua mail per rimanere sempre aggiornato sulle utlime novità, webinar e iniziative di Medicina Moderna
Top