Loading...
Ipertensione e vacanze vanno d'accordo?

Ipertensione e vacanze vanno d'accordo?

Mare e montagna presentano entrambi degli inconvenienti per chi soffre di ipertensione arteriosa, ma non è necessario rinunciare alle vacanze.
Dott. Totò Giujusa

Il periodo estivo generalmente corrisponde alle vacanze, trascorse spesso al mare o in montagna.

Intervengono qui condizioni diverse che possono arrecare disturbo ai soggetti ipertesi, ossia coloro che tendono a soffrire di ipertensione arteriosa: in montagna, l’altitudine e una lieve riduzione dell’ossigeno causano un aumento della pressione arteriosa per il quale si rende necessario adeguare la dose abituale di farmaci assunti.

Al mare, viceversa, le elevate temperature tendono a provocare un calo della pressione che va gestito aggiustando la terapia, bevendo molta acqua ed evitando movimenti bruschi.

Pertanto, sebbene si tratti di una stagione "delicata" per chi soffre di ipertensione, l'estate non deve essere vissuta con angoscia dagli ipertesi: il cardiologo è un valido supporto per affrontare con tranquillità i soggiorni in montagna e al mare.

Leggi altri articoli con gli stessi TAG
cardiologiaipertensione arteriosadott. totò giujusa

Newsletter

Inserisci la tua mail per rimanere sempre aggiornato sulle utlime novità, webinar e iniziative di Medicina Moderna
Top