Loading...
Radiologia 4.0, diagnostica sempre più smart

Radiologia 4.0, diagnostica sempre più smart

Tecnologie all’avanguardia al servizio dell’uomo

Gruppo Centro di medicina, una rete che sviluppa reti innovative e tecnologiche, conta su 20 sedi in 9 province del Nord Est dove si effettuano esami a tutti i livelli. Tra le apparecchiature di eccellenza: RM 1,5 tesla e Mammografo 3D con tomosintesi.

Una rete privata e convenzionata per la diagnostica presente su tutto il territorio regionale, con il plus per i pazienti di tecnologie di ultima generazione. È quella che il Gruppo Centro di medicina ha creato negli anni, con 20 sedi in cui si effettua la diagnostica per immagini in 9 province, le 7 del Veneto oltre a Ferrara e Pordenone. Si tratta di moderne Radiologie, integrate a cliniche ambulatoriali, Poliambulatori oltre alla Casa di cura Villa Maria di Padova, alle quali si rivolgono ogni anno circa 1.8 milioni di pazienti. Ne parliamo con il dottor Nicola Martino, referente dell'attività diagnostica di Radiologia del Gruppo.
 

Dottor Martino, quali sono le caratteristiche di questa rete?

La capillarità e la presenza territoriale nel Nord Est, che si sposa con un adeguamento degli investimenti tecnologici che negli anni stanno notevolmente modificando la dotazione delle nostre Radiologie, in termini di apparecchiature, software, sistemi di archiviazione e refertazione e servizi forniti all’utenza.
 

Quali sono i punti di forza?

Questa rete, oltre alla diagnostica di primo livello, con ecografi e sistemi di Radiografia RX digitali, può contare su apparecchiature di altissima precisione e affidabilità, quali la Risonanza Magnetica 1,5 tesla, la TAC 128 slice ed il Mammografo digitale 3D con tomosintesi. Il Servizio è già predisposto per la telerefertazione con le altre Radiologie del Gruppo Centro di medicina. Punto di forza del Servizio è che la refertazione può avvenire anche contestualmente all’esame.
 

Cosa riserverà in futuro questa rete?

A rendere ancor più vantaggiosa per operatori e pazienti la rete tecnologica creata nel tempo, c’è l’implementazione del Progetto Rete Radiologica 4.0. Non più ritiro dei referti in sede ma documenti (referti e immagini) da scaricare da casa (da cellulare o tablet) o da altre strutture mediche, come gli ospedali, accelerando i processi burocratici. Grazie a questo nuovo sistema è anche più facile usufruire dei materiali da parte dei medici di medicina generale.
 

Più tecnologia vuol dire maggiore efficienza?

Il Cloud e i servizi digitali 4.0 sono innovazioni da tutti i punti di vista. Si migliora l’archiviazione dei dati, la loro trasmissibilità e portabilità, nel pieno rispetto della privacy e delle normative. La creazione di network di specialisti ormai sempre più presenti nelle nostre strutture, consente di avvicinarsi alle esigenze dell’utenza, sempre più attratta dalla possibilità di risposte rapide ed efficaci.
 

Tutto pronto quindi per una Rete Radiologica 4.0?

È un processo lento ma inesorabile, che passa attraverso la progressiva sostituzione di alcune apparecchiature, con l’avvento delle tecnologie più moderne, che rispettino sempre più il contenimento delle dosi, la tempistica ed il comfort per i pazienti, con l’introduzione di algoritmi di intelligenza artificiale al passo con gli ultimi progressi della tecnologia.

Leggi altri articoli con gli stessi TAG
mammografiaDott. Nicola MartinoRisonanza Magnetica
Dott. Nicola Martino Dott. Nicola Martino
Dott.

Nicola Martino

Hai bisogno di un consulto medico in Diagnostica per immagini?

Ottieni una visita medica dove e quando vuoi, in video o in un centro medico a te vicino

Richiedi visita

Newsletter

Inserisci la tua mail per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità, webinar e iniziative di Medicina Moderna

Iscriviti alla newsletter

Scarica l'ultimo numero della rivista Medicina Moderna e rimani sempre aggiornato sui webinar e tutte le iniziative in tema di salute

Top