Loading...
MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Bambini   Ginecologia-ostetricia e urologia   Salute e benessere  

L'origine del liquido seminale eiaculato o testicolare influenza i parametri morfocinetici dell'embrione?

Dott. Andrea Militello - Urologo
Dott. Andrea MILITELLO
 20 Gennaio 2021

L'origine del liquido seminale eiaculato o testicolare influenza i parametri morfocinetici dell'embrione

Un interessante studio ha voluto esaminare l'effetto dell'origine del liquido seminale sulla morfocinetica dell'embrione nelle coppie con diagnosi di infertilità maschile

Non è chiaro se l'origine degli spermatozoi, eiaculati o testicolari, nelle coppie con diagnosi di infertilità del fattore maschile (MFI), influenzi i tempi degli eventi di sviluppo dell'embrione valutati dal monitoraggio time ‐ lapse (TLM) e dai tassi di impianto.

Un interessante studio ha voluto esaminare l'effetto dell'origine del liquido seminale sulla morfocinetica dell'embrione nelle coppie con diagnosi di MFI.
Questo studio includeva un'analisi retrospettiva dei parametri morfocinetici eseguita da TLM tra il 2013 e il 2017.

Sono stati analizzati i processi di sviluppo ed i parametri morfocinetici di:

  • 419 embrioni ottenuti da coppie con MFI attribuito a oligoastenoteratozoospermia (OAT);
  • 158 embrioni derivati ​​da sperma testicolare (TS) estratto chirurgicamente da coppie con diagnosi di azoospermia non ostruttiva;
  • 190 embrioni da coppie con sperma eiaculato normale (NES) e l'infertilità correlata al fattore meccanico femminile.

È stato eseguito un confronto dei parametri morfocinetici, dell'impianto e dei tassi di gravidanza clinica tra i gruppi con un'analisi aggiuntiva in base allo stato dell’impianto.

Gli embrioni del liquido seminale eiaculato naturalmente e dei pazienti con OAT hanno raggiunto le successive pietre miliari morfocinetiche - divisione sincrona (S3) e tempo alla morula (tM) - più velocemente degli embrioni ottenuti dallo sperma prelevato dal testicolo.

Il tasso di impianto era simile nei gruppi NES e OAT (41,9% vs 45,8%, NS), con un tasso di impianto più elevato nel gruppo OAT rispetto al gruppo TS (45,8% vs 33,6%, p = 0,02).


Senza entrare nei dettagli tecnici, estremamente specialistici, i risultati dello studio possono evidenziare un'altra fisiopatologia per mezzo della quale l'origine dello sperma influisce sulla cinetica dello sviluppo dell'embrione.

La selezione di embrioni che dimostrano un tasso di sviluppo più rapido a t8 e in particolare l'intervallo da 48 a 56 ore dopo il tempo di sbiadimento dei pronuclei (tPNf) può migliorare i tassi di impianto nei casi di MFI.

Questo studio ha dimostrato che il liquido seminale eiaculato è associato a divisioni cellulari tardive più veloci, compattazione più rapida e tassi di impianto più elevati rispetto allo sperma testicolare.

Inoltre, t8 è un importante predittore per l'impianto nella popolazione MFI.

Social
Dott. Andrea Militello - Urologo
Hai bisogno di un consulto in
Urologia
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Andrea MILITELLO    
Altro dal blog
Quali sono le indagini realmente necessarie per lo screening e la diagnosi precoce
Rivolto a tutte le coppie che vogliono conoscere il loro stato di salute riproduttivo, cercano un bambino da più di 12 mesi o presentano fattori di rischio.
Sintomi, cause e terapia di una patologia diffusa tra gli uomini oltre i 50 anni di età, caratterizzata da un aumento di volume della prostata.
L'ipogonadismo a esordio tardivo è una condizione definita da bassi livelli di testosterone, che si verificano in età avanzata
Alla base del dolore cronico della fibromialgia numerosi autori hanno correlato la presenza di bassi livelli di testosterone.
La malattia di Peyronie (MdP) può essere una condizione esteticamente e funzionalmente devastante.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
Rosanna Banfi
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico