Loading...
MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Odontoiatria   Salute e benessere  

Mangiarsi le unghie: cos'è l'onicofagia

Dott. Alessandro Bubola - Odontoiatra a Pieve di Soligo
Dott. Alessandro BUBOLA
 25 Ottobre 2020

Mangiarsi le unghie: cos'è l'onicofagia - Dott. Alessandro Bubola

L'onicofagia consiste nell'abitudine di rosicchiarsi continuamente le unghie in momenti di stress o di eccitazione oppure, all'opposto, nei momenti di noia o d'inattività.

Questo vizio è considerato un "disturbo del controllo degli impulsi" e appartiene ai tipici comportamenti nervosi e compulsivi che comprendono abitudini come la suzione del pollice, strapparsi le pellicine intorno alle unghie o mordicchiarsi le labbra.

L'onicofagia è correlata anche alla patologia dentale e può portare a lesioni gengivali, usura degli incisivi, riassorbimento radicolare apicale e malocclusione dei denti anteriori, oltre a facilitare la diffusione d'infezioni alla bocca. 
In particolare, durante e soprattutto dopo la Terapia Ortodontica la forza incongrua esercitata è in grado di influenzare negativamente lo spostamento dei denti. Ultimo danno ai denti, non trascurabile, che può conseguire dall'abitudine di mangiarsi le unghie è la carie, poiché viene intaccata la sostanza adamantina. L'ingestione dei residui ungueali può provocare anche problemi allo stomaco. 

Diverse sono le misure di trattamento che possono aiutare a smettere di mangiarsi le unghie: alcune persone possono risolvere il disturbo spontaneamente per la paura di sviluppare infezioni o per la volontà di avere un aspetto più curato, mentre altri soggetti si concentrano sul cambiamento dei comportamenti. Come regola, nessun trattamento è necessario per i casi lievi di onicofagia.


Il trattamento più comune, economico e ampiamente disponibile, prevede l'applicazione di uno smalto di sapore amaro, che scoraggia l'abitudine di mangiarsi le unghie. Il gusto sgradevole ricorderà di fermarsi ogni volta che si portano le mani alla bocca.

Mantenere le unghie tagliate è un'altra misura utile, in modo tale che gli angoli che sporgono o le cuticole non rappresentino una tentazione. La cosmesi (trattamento di ricostruzione delle unghie) può aiutare a superare gli effetti sociali dell'onicofagia. Iniziare a praticare una costante attività sportiva può contribuire a scaricare rabbia e tensione, così come provare le tecniche di gestione dello stress.

Una valida alternativa per risolvere il problema dell'onicofagia consiste nel chiedere al paziente di masticare un chewingum senza zucchero, oppure un bastoncino di liquirizia, quando sente la necessità di mordere le unghie o si trova in una condizione di particolare tensione. Questo rimedio consente di tenere la bocca occupata e rende l'abitudine difficile da praticare.

Social
Dott. Alessandro Bubola - Odontoiatra a Pieve di Soligo
Hai bisogno di un consulto in
Odontoiatria
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Alessandro BUBOLA    
Altro dal blog
La terapia ortodontica non ha età e in qualsiasi fase della vita è possibile migliorare il proprio sorriso.
Paure e luoghi comuni, scopriamo come prevenire le complicazioni.
La terapia ortodontica non ha età e in qualsiasi fase della vita è possibile migliorare il proprio sorriso.
La cura della dentatura è una buona norma che deve iniziare fino in tenera età affinché si sviluppi sana.
Secondo uno studio spagnolo sono attività che, insieme al bruxismo, alleviano l'ansia e aiutano il cervello
Le statistiche riportano che il 40% della popolazione italiana ha paura di sottoporsi alle cure dentali
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
MEDICINA MODERNA N° 39 | AUTUNNO 2020
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico