Loading...
MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Ginecologia-ostetricia e urologia   Salute e benessere  

LOH ovvero l’ipogonadismo ad esordio tardivo. Qualche dubbio rimane

Dott. Andrea Militello - Urologo
Dott. Andrea MILITELLO
 29 Dicembre 2020

LOH ovvero l’ipogonadismo ad esordio tardivo. Qualche dubbio rimane - Dott. Andrea Militello

LOH è stato classificato come ipogonadismo primario e secondario combinato poiché la capacità endocrina dei testicoli e dell'ipofisi è compromessa.

Il termine ipogonadismo ad esordio tardivo (LOH) è stato coniato nel 2002 e definito come entità di malattia nelle Raccomandazioni per l'indagine, il trattamento e il monitoraggio della LOH (2005 e 2008) approvato da ISA, ISSAM, EAU, EAA e ASA come sindrome biochimica associata all'avanzare dell'età, caratterizzata da sintomi e una carenza di testosterone sierico (T).

I sintomi di LOH includono perdita di libido, disfunzione erettile, perdita di massa muscolare, aumento del grasso corporeo, anemia, osteoporosi, umore depresso, diminuzione della vitalità, sudorazione e vampate di calore.
Poiché questi sintomi possono anche avere origini diverse dalla LOH, l'esclusione di altre entità della malattia e livelli sierici di T subnormali sono considerati prerequisiti per la diagnosi e il possibile trattamento della LOH.

Tuttavia, negli anni successivi queste linee guida sono state spesso trascurate e, soprattutto negli Stati Uniti, la prescrizione indiscriminata di T è stata ampiamente praticata in modo che la FDA statunitense abbia messo in guardia contro tale comportamento irresponsabile.

In Europa, la prescrizione di T è rimasta in gran parte limitata alla LOH come definito sopra. Tuttavia, è iniziata una discussione se la LOH esiste davvero o è solo una conseguenza delle comorbidità legate all'età. Numerosi studi hanno aiutato a chiarire la situazione, in particolare, lo studio europeo sull'invecchiamento maschile (EMAS) e le sperimentazioni 7 T avviate negli Stati Uniti.

Di conseguenza, la più recente linea guida pratica della US Endocrine Society sul trattamento del T (2018) include l'età avanzata come causa di ipogonadismo organico e raccomanda che "negli uomini> 65 anni che hanno sintomi o condizioni indicative di carenza di T ... e T mattutino costantemente e inequivocabilmente basso concentrazioni suggeriamo che i medici offrano la terapia T su base individualizzata dopo un'esplicita discussione dei potenziali rischi e benefici".

Pertanto, il concetto di LOH concepito due decenni fa ha resistito alle critiche ed è sopravvissuto ai tempi.

Social
Dott. Andrea Militello - Urologo
Hai bisogno di un consulto in
Urologia
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Andrea MILITELLO    
Altro dal blog
I bassi livelli di testosterone possono influire sul sistema riproduttivo dell'uomo
Un interessante studio ha voluto esaminare l'effetto dell'origine del liquido seminale sulla morfocinetica dell'embrione nelle coppie con diagnosi di infertilità maschile
È stato riscontrato che il varicocele compromette la funzione dell'epididimo, con conseguente subfertilità, mentre la varicocelectomia può risolvere il fenomeno.
Il suo trattamento è ancora oggi un dilemma
I prodotti a base di erbe con una capacità antiossidante possono aumentare le funzioni riproduttive maschili.
Ultime novità sui trattamenti di alcune delle più frequenti patologie maschili
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
MEDICINA MODERNA N° 40 | INVERNO 2021
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico