Loading...
MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Alimentazione   Bellezza   Salute e benessere  

Ossa grosse o costituzione robusta?

Due corpi di donna messi uno di fronte all'altro, uno più robusto, l'altro più magro, entrambi in abbigliamento intimo

Quanto incide realmente lo scheletro sul nostro peso corporeo?

“Non ho problemi di peso, ho semplicemente le ossa grosse.” Quante volte abbiamo sentito dire questa frase o l’abbiamo usata come alibi, magari prima di mangiare un cioccolatino?! 
Questo, possiamo dirlo ufficialmente: è un falso mito da sfatare!
Nel pensiero comune infatti, le ossa grosse e la costituzione robusta sono tra loro strettamente collegate perché lo scheletro viene considerato come una struttura solida e quindi pesante, ma nella realtà, il suo peso rappresenta soltanto il 15-20% del peso totale corporeo. 

Costituzione robusta: quello che fa davvero la differenza

 
E’ vero che esistono differenze di grandezza e peso delle ossa, ma sicuramente questo non va ad influire in maniera determinante sul peso corporeo, o almeno tanto da giustificare quei chili di troppo. 

Bisogna accettare la realtà: le ossa possono variare in grandezza e peso, così come gli organi interni, ma la differenza di peso dello scheletro tra due individui della stessa altezza oscilla in un range di circa 2-3 kg.  Ciò che fa davvero la differenza, ahimè, è la relazione tra massa muscolare e massa grassa.
Quando ci guardiamo il polso, dovremmo tenere conto dello spessore dato dal tessuto adiposo sottocutaneo che ‘avvolge’ le ossa, prima di aggiudicargli uno spessore così influente. E se non riusciamo a dimagrire per la prova costume, va fatta un’indagine ad hoc con un esperto, prima di incolpare il nostro scheletro. 


Se ti è piaciuto questo articolo, guarda questo video
Social
Altro dal blog
La popolazione invecchia e l'osteoporosi cresce, e con essa anche le fratture.
È errore molto comune credere che l'osteoporosi colpisca solo le donne. In realtà questa patologia affligge anche milioni di uomini in tutto il mondo, con conseguenze spesso molto gravi.
A Conegliano, Treviso e Padova, densitometria ossea gratuita per sensibilizzare sulla prevenzione dell'osteoporosi.
Oggi sul Lago di Garda, la prima Italian Consensus Conference sul trattamento del deficit osseo nell’instabilità di spalla.
Mastoplastica e mastopessi possono aiutare la donna a ritrovare la propria femminilità, dopo i cambiamenti dovuti a gravidanza e allattamento.
LO SAPEVI CHE: La medicina tradizionale indiana individua tre punti di energia vitale ed equilibrio nel nostro corpo, chiamati Dosha.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
MEDICINA MODERNA N° 38 | ESTATE 2020
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico