Loading...
MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Ortopedia   Salute e benessere  

Protesi di ginocchio: sono arrivate quelle su misura stampate in 3D!

Dott. Davide Ranaldo - Ortopedia e Traumatologia
Dott. Davide RANALDO
 15 Novembre 2021

protesi-di-ginocchio-su-misura

Una nuova applicazione della stampa 3D è stata ideata per poter offrire protesi al ginocchio realizzate su misura per chi necessita di questo intervento.

Dottore, di cosa si tratta?

I pazienti nel mondo che si sottopongono all’operazione di protesi al ginocchio sono sempre più giovani (il 50% sono sotto i 65 anni). Questi sono, nella storia dell’uomo, le prime generazioni di pazienti che hanno praticato sport con tutto ciò che ne deriva in termini di lesioni legamentose e cartilaginee. Inoltre, un terzo della popolazione mondiale è in sovrappeso, il che è causa di patologie articolari, lesioni legamentose e cartilaginee. Un paziente su cinque è insoddisfatto del risultato chirurgico nella protesizzazione totale di ginocchio. Tutto questo ha richiesto un trattamento personalizzato, che diminuisce fortemente il rischio di insoddisfazione, strettamente legato al non corretto dimensionamento dei componenti impiantati rispetto all’anatomia del singolo paziente, e ne velocizza la ripresa funzionale dell’articolazione.

Come si ottiene una protesi 3D stampata su misura per il ginocchio?

Grazie alla tecnologia 3D, viene realizzata una protesi totale di ginocchio in lega di cromo cobalto e vanadio. Attraverso la ricostruzione TAC tridimensionale dell’arto del paziente, vengono rilevate le caratteristiche ed i parametri anatomici del suo ginocchio, che è diverso da ogni altro paziente al mondo. Sulla base di questi dati, viene scelta e disegnata la più corretta geometria; in seguito, viene realizzata la protesi attraverso la stampa 3D, ricostruita fedelmente sulle dimensioni specifiche di quel paziente.

Attualmente come vengono eseguiti gli interventi protesici “standard”?

Nelle protesi standard utilizziamo taglie variabili tra le 5 e le 16 possibilità, a seconda dell’azienda che si è scelta per eseguire l’intervento. È esattamente come un abito, si sceglie la taglia che è più comoda e congruente, ma nessuna di queste è perfettamente aderente al ginocchio di quel paziente. La tecnologia sviluppata da REJOINT mette a disposizione oltre 170 taglie, il paziente otterrà un impianto su misura come se fosse un elegante e preciso vestito di sartoria che veste perfettamente.

Questo tipo di procedimento innovativo utilizza altre tecnologie?

Attraverso una visione computerizzata in 3D, che a breve integreremo con un visore di realtà aumentata ed un sistema intelligente di algoritmi, viene effettuato un planning preoperatorio interattivo, fondamentale per facilitare il posizionamento e la definizione della corretta
dimensione della protesi. Durante l’intervento sono utilizzati sensori di precisione wireless che, applicati sul paziente, permettono di eseguire
i tagli ossei necessari ad allocare la protesi su misura. In questa tecnica c’è quindi il connubio tra più tecnologie di ultima generazione.

Chi si potrebbe sottoporre a questo tipo di intervento?

Il paziente candidabile è relativamente giovane, spesso ha subito lesioni dei legamenti o dei menischi attorno ai 20 anni di età, è motivato a praticare ancora sport dopo l’intervento e non è eccessivamente in sovrappeso. Verificata la fattibilità clinica e radiografica, il paziente esegue circa 30 giorni prima una TAC 3D sulla quale viene progettata la protesi da stampare. Successivamente alla sua realizzazione, la protesi verrà sottoposta a test convenzionali e, prima di essere impiantata, otterrà una certificazione CE. Il nostro paziente quindi sarà dotato di un nuovo ginocchio costruito e stampato in 3D in maniera unica al mondo!

 

Il primo intervento con protesi di ginocchio stampata in 3D è avvenuto nel 2019. Da allora, sempre più strutture hanno deciso di adottare questa tecnologia futuristica. Occorre quindi rivolgersi a professionisti preparati e qualificati.

 

Social
Dott. Davide Ranaldo - Ortopedia e Traumatologia
Hai bisogno di un consulto in
Ortopedia
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Davide RANALDO    
Altro dal blog
Attualmente la chirurgia del ginocchio è diventata una delle branche chirurgiche più importanti dell’ortopedia, e varia dalle patologie più banali a quelle più complesse
Le lesioni meniscali rappresentano circa i 2/3 di tutti gli infortuni al ginocchio e sono più comuni nei maschi
È il più forte legamento del ginocchio ed è meno soggetto a rotture
Facciamo chiarezza sul tema rottura/lesione del menisco insieme al Dott. Davide Ranaldo
Analizziamo le caratteristiche dei diversi materiali che compongono le protesi
La terapia infiltrativa intrarticolare è entrata di prepotenza nelle pratiche cliniche antalgiche più diffuse.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
Rosanna Banfi
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico