Loading...
Patologie e possibili cure della schiena del bambino

Patologie e possibili cure della schiena del bambino

Occorre prendersi cura del pilastro che sorregge il nostro corpo sin da piccoli

Dott.ssa Marta Comisso

La colonna vertebrale costituisce una parte molto importante dello scheletro, in quanto svolge diverse funzioni: contiene e protegge le strutture neurologiche che si trovano al suo interno, sostiene il capo (il termine colonna origina dal latino columna-pilastro) e con la sua struttura articolata ne permette il movimento, così da mantenere l’equilibrio del corpo nelle diverse posture.


Dottoressa, perché è importante avere cura della schiena?

Il mal di schiena è oggi un problema più che mai diffuso e attuale. In questi decenni ci troviamo ad avere un progressivo aumento della vita media associato a maggiori richieste funzionali nell’età avanzata. Ci sono inoltre traumi, sollecitazioni ripetute e posture scorrette che possono accelerare i naturali processi d’invecchiamento, e quindi provocare dolore. In alcuni casi, i disturbi possono arrivare a limitare fortemente anche le semplici attività quotidiane, come lavarsi e vestirsi.
 

Come mai è bene iniziare già da bambini?

Perché esistono patologie, come la scoliosi e il dorso curvo, che si manifestano soprattutto durante l’accrescimento della colonna vertebrale e che, se non curati, possono provocare deformità e dolore in età adulta.


Qual è il momento più critico?

Il momento più a rischio per l’insorgenza e l’aggravamento di questi problemi è la fase puberale.


In che modo è possibile prevenire questi problemi?

Tramite la visita, uno strumento importante perché consente di distinguere vizi e atteggiamenti posturali, peraltro oggi assai frequenti, da patologie ortopediche vere e proprie che vanno curate e seguite nel tempo.


Quali sono le patologie più diffuse nel bambino?

La scoliosi e il dorso curvo. Si tratta di problemi che, se identificati precocemente, rispondono bene al trattamento conservativo.


Come possono essere curate?

Le cure dipendono dalla gravità del problema e dall’età del paziente. Alla visita, se vi è il sospetto di una scoliosi o di un dorso curvo a rischio evolutivo, segue l’esecuzione di una radiografia completa della colonna vertebrale, che permette di indirizzare verso il trattamento più adeguato, come la ginna- stica medica e, ove necessario, l’impiego di moderni corsetti amovibili, costruiti su misura. L’intervento chirurgico è invece riservato ai casi gravi.


Sino a che età occorre eseguire i controlli periodici e seguire le cure?

Fino al conseguimento della maturità scheletrica, che avviene tra i 17 e i 18 anni.

Leggi altri articoli con gli stessi TAG
ortopedia bambiniproblemi schiena dott.ssa marta comisso

Newsletter

Inserisci la tua mail per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità, webinar e iniziative di Medicina Moderna

Iscriviti alla newsletter

Scarica l'ultimo numero della rivista Medicina Moderna e rimani sempre aggiornato sui webinar e tutte le iniziative in tema di salute

Top