Loading...
Perdere peso e dimagrire non sono sinonimi

Perdere peso e dimagrire non sono sinonimi

Per calcolare il nostro peso ideale, non basta valutare il rapporto tra peso e altezza: bisogna infatti considerare soprattutto quale sia la proporzione tra massa magra e massa grassa.

L'Indice di Massa Corporea è il metodo più utilizzato per calcolare il "peso ideale", ma non è il più preciso dal punto di vista medico.

Il peso corporeo valutato con la bilancia, infatti, non ci dice sempre tutta la verità. Di conseguenza anche le classiche misure come l’Indice di Massa Corporea (BMI-body mass index) o la Circonferenza Addominale non sono sufficienti per capire con precisione come siamo fatti, né tantomeno per capire se la dieta che stiamo facendo sta avendo un buon effetto sul nostro corpo.

Infatti il BMI non ci offre indicazioni sulla composizione corporea: un BMI=30 potrebbe derivare da un soggetto sportivo alto 2 metri dal peso di 120 Kg oppure da un soggetto sedentario alto 1.70 m che pesa 87 Kg, il primo ha una composizione corporea in cui la massa grassa è il 15% del suo peso, mentre il secondo ha il 30% di tessuto adiposo. Il primo quindi non avrà bisogno di perdere peso, il secondo necessita di perdere massa grassa e aumentare quella magra.

Questo perché? Perché come possiamo immaginare il nostro fisico non è composto, per fortuna, solo da massa grassa. Infatti i componenti principali del nostro corpo sono: l’acqua in primis, che è circa almeno la metà del nostro peso corporeo (nell’uomo e nella donna adulti dal 55 al 60% del peso totale); la massa muscolare; la massa ossea e la massa grassa.
Quindi qualsiasi modificazione di uno di questi compartimenti porta ad una modificazione del nostro peso e quindi l’aumento o il calo di peso non può essere attribuito solo ad aumento o diminuzione della massa grassa, anzi è molto più semplice perdere acqua e massa magra che massa grassa.
Quindi perdere peso non va confuso con dimagrire!

Come possiamo ovviare a questo? Con un semplice esame che si chiama: Impedenza Bioelettrica (BIA- Bioelectric Impedance Analysis): una metodica non invasiva, della durata di pochi minuti, che sfrutta la resistenza che il corpo oppone al passaggio di una corrente elettrica alternata a bassa intensità.
Al termine dell’esame sapremo con precisione la nostra composizione corporea, quindi oltre a quanto pesiamo: il peso della massa grassa, dell’acqua, del muscolo, dell’osso e la quantità di grasso viscerale (quello più pericoloso per la nostra salute).

Quindi mentre la bilancia può essere fuorviante, la BIA è utilissima prima di iniziare una dieta per avere un’idea precisa di come siamo fatti e quanto effettivamente dovremo perdere, in massa grassa e non semplicemente in peso, inoltre è fondamentale per monitorare l’andamento di una dieta che deve preservare la massa magra e agire facendo diminuire la massa grassa.
 

Leggi altri articoli con gli stessi TAG
pesoDott. Paolo Favrettoindice di massa corporea
Dott. Paolo Favretto Dott. Paolo Favretto
Dott.

Paolo Favretto

Hai bisogno di un consulto medico in Scienza dell'Alimentazione?

Ottieni una visita medica dove e quando vuoi, in video o in un centro medico a te vicino

Richiedi visita

Newsletter

Inserisci la tua mail per rimanere sempre aggiornato sulle utlime novità, webinar e iniziative di Medicina Moderna
Top