Loading...
Emorroidi, dieta e alimentazione

Emorroidi, dieta e alimentazione

Le emorroidi sono un disturbo che può interferire in maniera anche pesante sulla vita sociale di un individuo. Scopriamo come prevenirle, anche con una dieta corretta

I sintomi come il sanguinamento ano-rettale o le irregolarità dell'alvo non devono mai essere sottovalutati e attribuiti alle emorroidi perché possono sottendere altre patologie che vanno valutate da uno specialista.
 

Che cosa sono le emorroidi?

All’interno del canale anale, noi abbiamo delle formazioni che si chiamano cuscinetti emorroidari. Sono formazioni ricche di vene che contribuiscono alla discriminazione del contenuto rettale e alla continenza.
Queste formazioni sono mantenute in sede da dei mezzi di fissazione. Lo scivolamento verso l’esterno (prolasso) e il conseguente rigonfiamento per difficoltà allo scarico del sangue venoso, determina l’insorgere di emorroidi.
 

Dieta ed emorroidi, che correlazione c’è?

C’è una correlazione precisa fra emorroidi e disturbi della evacuazione.
La stipsi, ma anche, in minor misura, la diarrea favoriscono l’insorgere di emorroidi. La dieta è importante perché influenza notevolmente la nostra funzione evacuativa. Inoltre i cibi particolarmente piccanti o grassi possono favorire l’infiammazione delle emorroidi in chi ne è affetto.
 

Quali sono i cibi da preferire e quelli da evitare?

È necessario un buon apporto di fibre con l’alimentazione; quindi mangiare più frutta, verdura e cereali integrali. È opportuno, inoltre, bere molta acqua, almeno 6/8 bicchieri al giorno. Da evitare cibi piccanti o molto speziati e, specialmente, alcool.
 

Stile di vita e stress possono essere la concausa?

Lo stile di vita sedentario e lo stare seduti a lungo sono fattori favorenti l’insorgergere della patologia emorroidaria. Per quanto riguarda lo stress, questo influenza la nostra funzione intestinale e, pertanto,può essere un cofattore nell’insorgenza della malattia emorroidaria.
Un ulteriore motivo per il quale lo stress provoca le emorroidi è da ricercarsi nel tempo per andare in bagno a svuotare l’intestino. Orari rigidi, infatti, impediscono di andare ad evacuare nel momento in cui se ne ha più bisogno.

Infatti, trattenere le feci è deleterio per il nostro organismo, in quanto compromette la nostra regolarià intestinale. Inoltre, andare in bagno quando si ha quel minuto libero comporta uno sforzo per riuscire ad evacuare che favorisce l’insorgere delle emorroidi.
 

Esistono degli integratori naturali o farmaci naturali utili per trattare le emorroidi?

Non esistono farmaci in grado di guarire le emorroidi. Tuttavia esistono farmaci utili specie nel corso di complicanze infiammatorie delle emorroidi stesse. In particolare i bioflavonoidi che sono composti naturali, largamente presenti nel mondo vegetale e che possiedono azione protettiva sulla microcircolazione e anti-infiammatoria.

 

Leggi altri articoli con gli stessi TAG
emorroidiproctologiadott. raimondo di bella
Dott. Raimondo Di Bella Dott. Raimondo Di Bella
Dott.

Raimondo Di Bella

Hai bisogno di un consulto medico in Proctologia?

Ottieni una visita medica dove e quando vuoi, in video o in un centro medico a te vicino

Richiedi visita

Newsletter

Inserisci la tua mail per rimanere sempre aggiornato sulle utlime novità, webinar e iniziative di Medicina Moderna
Top