Loading...
MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Laser   Oculistica   Salute e benessere   Tecnologia  

PRESBYLASIK: vedere bene da lontano e da vicino si può grazie alla chirurgia multifocale

Dottor Roberto Marsilio - Specialista in Oftalmologia
Dott. Roberto MARSILIO
 12 Novembre 2021

presbylasik

La chirurgia refrattiva, grazie alle ultime innovazioni tecnologiche, permette di correggere i più comuni difetti refrattivi monofocali come la miopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo, anche combinati tra di loro.

Le metodiche operatorie odierne (LASIK e SMILE) permettono un veloce recupero funzionale in assenza di dolore, in quanto non viene più asportata la superficie epiteliale, come invece avveniva nella tecnica adottata negli anni scorsi, denominata PRK.

Dottore, quali sono i motivi per i quali i pazienti non più giovanissimi prendono in considerazione un’operazione agli occhi? 

Nelle abitudini di vita quotidiana, lavorative e non, è richiesto il continuo passaggio della nostra messa a fuoco da oggetti lontani ad oggetti vicini, costituiti soprattutto da supporti elettronici (pc, smartphone, display, ecc.). Il frequente cambio di occhiali non è quindi molto comodo.

Cosa avviene all’interno del nostro occhio?

All’interno del bulbo oculare è presente un sistema complesso, costituito dal cristallino e dai muscoli ciliari, che svolge un’azione molto simile all’autofocus delle moderne telecamere elettroniche. Questo meccanismo inizia a perdere progressivamente la sua elasticità generalmente dopo i 45 anni di età. Quindi tutte le persone dotate di buona acuità visiva per lontano sono in qualche modo costrette ad utilizzare un sistema correttivo (generalmente occhiale) per poter vedere i dettagli degli oggetti posti a corta distanza. Così anche le persone meno giovani, che correggono i propri difetti visivi con le metodiche laser, devono confrontarsi con questa problematica.

Quali difetti visivi permette oggi di correggere il laser?

Fino ad oggi, i laser correggevano solo il difetto per lontano, non potendo compensare il deficit funzionale per vicino. Recentemente, però, le strumentazioni laser di ultimissima generazione sono in grado, in casi selezionati, di offrire al chirurgo refrattivo la possibilità di attenuare notevolmente il disagio legato alla presbiopia.

In cosa consiste la correzione con questo laser?

I software presenti nel laser permettono di creare delle zone di multifocalità con una leggera predominanza da lontano nell’occhio dominante, cioè quello che fissa abitualmente per primo gli oggetti in lontananza, e da vicino nell’altro occhio. A livello cerebrale, questa leggera differenza di fuoco viene utilizzata per creare un’immagine in profondità, che ricorda quello che accade con gli occhiali del cinema in 3D.
A seconda delle necessità del paziente viene più o meno accentuata questa multifocalità, con l’obiettivo di rendere la persona il più possibile autonoma in ogni punto di fuoco, per lontano, vicino e nei punti intermedi.

Come si chiamare questa tecnica?

La metodica di intervento è quella consolidata della FemtoLASIK, cambia solamente il tipo di software utilizzato: l’intervento prende quindi il nome di PRESBYLASIK. In sede pre-operatoria vengono effettuati degli accurati test con simulazione della vista post-intervento per valutare la compatibilità con la metodica. I tempi di recupero sono gli stessi della comune LASIK, per cui i pazienti ritornano alla piena operatività entro un paio di giorni.

 

Per molti pazienti la tecnica Presbylasik costituisce una valida alternativa ad un occhiale progressivo, non sempre ben tollerato soprattutto in presenza di importanti difetti per lontano associati alla presbiopia.

Social
Dottor Roberto Marsilio - Specialista in Oftalmologia
Hai bisogno di un consulto in
Oculistica
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Roberto MARSILIO    
Altro dal blog
Scopriamo come funziona il laser a femtosecondi, l’intervento chirurgico in grado di correggere quasi tutti i difetti visivi ed eliminare occhiali e lenti.
L’evoluzione delle tecnologie per il trattamento della cataratta consente oggi di correggere, con un unico intervento, anche i difetti visivi preesistenti.
Analizziamo le tecniche di chirurgia refrattiva Lasik e Smile con particolare attenzione a chi pratica attività sportiva
L’evoluzione delle tecniche laser impiegate ha permesso di perfezionare e rendere meno invasivi gli interventi di chirurgia refrattiva.
La maculopatia senile (AMD: age-related macular degeneration) costituisce una delle malattie oculari più frequentemente invalidanti e maggiormente impegnative da curare.
Ci sono diverse patologie che possono colpire la vista che ci costringono a portare gli occhiali. I possibili trattamenti chirurgici variano in relazione anche alle caratteristiche dell’occhio stesso
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
Rosanna Banfi
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico