Loading...
Come correggere i difetti della vista?

Come correggere i difetti della vista?

Oggi esistono varie tecniche per correggere i difetti refrattivi causati da una alterata focalizzazione delle immagini. Vediamo quali sono.

Esistono vari interventi che permettono di ridurre o eliminare i difetti visivi causati da una alterata focalizzazione delle immagini all'interno dell'occhio: i difetti refrattivi.

Su quale principio si basa la chirurgia refrattiva laser?

Si basa sulla modificazione della curvatura corneale mediante un laser guidato da una serie di computer che costruisce, sulla faccia anteriore dalla cornea, una lente perfettamente corrispondente al difetto refrattivo del paziente. La cornea è la parte anteriore trasparente del bulbo oculare, attraverso la quale passano i raggi luminosi che vengono focalizzati sulla retina.

Quali sono le tecniche adottate per correggere i difetti visivi?

La PRK (Cheratectomia fotorefrattiva), la Lasik e la sua evoluzione Femtolasik e la Smile.
La PRK: la tecnica prevede l'asportazione dell'epitelio corneale, che rappresenta la barriera esterna della cornea, e il modellamento con il laser ad eccimeri della curvatura sulla superficie dello stroma corneale, eseguendo l’asportazione con un processo di ablazione delle parti dello stroma stesso guidati da un computer. La guarigione del trattamento e dell’epitelio, che deve ricrescere sopra alla cornea trattata, prevede l'uso di una lente corneale terapeutica per qualche giorno e richiede alcuni giorni per ripristinare la superficie corneale. L’epitelio corneale dopo una prima fase rapida di chiusura per scivolamento necessita di qualche mese per ripristinare la sua struttura perfetta.

Cosa ci può dire della Femtolasik?

Il trattamento prevede, in un primo step, la formazione sulla superficie della cornea di una lamella o flap incernierata, come la pagina di un libro dello spessore di 100-130 Micron, che viene tagliata dal femtolaser in pochi secondi. La lamella viene sollevata e poi si effettua, sulla faccia anteriore dello stroma corneale, il vero trattamento refrattivo con il laser ad eccimeri. La lamella viene riapplicata senza punti o altri ausili è già dopo 24 ore la piccola ferita circolare è saldata dall'epitelio corneale. Il ripristino visivo e dell'autonomia del paziente si ha già dopo un giorno.

In cosa differisce la Smile?

Questa tecnica refrattiva si basa sulla creazione all'interno dello spessore corneale di un lenticolo calcolato dal computer, che viene poi tagliato dal solo femtolaser. Questo lenticolo viene scollato mediante una spatola e sfilato come da una tasca attraverso un’apertura laterale.

In che modo viene decisa la tecnica più idonea da impiegare?

La scelta va accuratamente valutata dopo la visita e colloquio tra medico e paziente, durante i quali vanno analizzate le caratteristiche anatomiche dell’occhio e del difetto, ma anche le peculiarità di ogni paziente in base alle caratteristiche, lo stile di vita e le aspettative, in modo da ridurre i problemi ed esaltare le potenzialità del trattamento per ottenere il miglior risultato.
 

Non esiste una tecnica di serie A o una di serie B ma la migliore tecnica per il paziente che ci accingiamo a valutare e trattare.

Leggi altri articoli con gli stessi TAG
OCULISTICAvistaDott. Claudio Gorladifetti visivi
Dott. Claudio Gorla Dott. Claudio Gorla
Dott.

Claudio Gorla

Hai bisogno di un consulto medico in Oculistica?

Ottieni una visita medica dove e quando vuoi, in video o in un centro medico a te vicino

Richiedi visita

Newsletter

Inserisci la tua mail per rimanere sempre aggiornato sulle utlime novità, webinar e iniziative di Medicina Moderna
Top